Biscotti al Burro Salato

Biscotti al Burro Salato

I biscotti al burro salato, una ricetta bretone che scavalca i confini e si presta a moltissime varianti. Scopriamo la ricetta originale e come questa può essere arricchita e modificata a seconda dei gusti e delle occasioni.

Avete mai provato a spalmare su una fetta di pane un velo di burro salato, a mordere e, a occhi chiusi, assaporare quell'unico boccone senza pensare ad altro? Se anche per voi quello è stato un momento di estasi pura, allora non potete far altro che continuare a leggere perché il burro salato diventa, oggi, il protagonista di imperdibili ricette per degli ottimi biscotti.

La ricetta originale ce la regala una regione della Francia, la Bretagna e non esiste un motivo particolare per deliziarsi con queste meravigliose “galettes Bretonnes: sono perfette per accompagnare il momento del caffè, pratiche da portare in ufficio per uno spuntino a metà mattina, eleganti per un thè pomeridiano a cui volete dare un tocco di ricercatezza in più, buonissime insieme a formaggi e salumi per l'entrée di una cena informale con gli amici, immancabili se volete concedervi una coccola preparando un brunch la domenica mattina. Sono biscotti croccanti, pieni del gusto avvolgente e confortante del burro, con quei piccoli cristalli di sale che danno un tocco in più e scrocchiano a ogni morso. I biscotti al burro salato sono dei frollini speciali che si adattano a tante diverse varianti, golose e divertenti ma partiamo con questa ricetta e poi, si sa, le idee verranno da sole.

 

Dosi e ricetta dei Biscotti al Burro Salato: Ricetta Tradizionale

Per preparare circa 30 o 40 biscotti vi serviranno:

200 g di burro salato (se avete la fortuna di fare un viaggio in Francia cercate nei marchés o nelle bellissime gastronomie, munitevi di borsa frigo e fate scorta di quei meravigliosi panetti di burro con cristalli di sale, una vera delizia); 3 tuorli d’uovo per l’impasto e 1 tuorlo per la doratura dei biscotti; 120 g di zucchero semolato; 370 g di farina “0”, un pizzico di Fleur de Sel. Indispensabili per un risultato ottimale anche un matterello, un coppapasta dal diametro di 5 cm e una leccarda da forno.

Ci siamo: il profumo irresistibile del burro sta per invadere la vostra cucina, fortemente evocativo di quei piccoli bistrot francesi in cui sedersi a sorseggiare “un café” e guardare, dalle vetrine, la città che vive.

Mettete nella ciotola di una planetaria il burro a pezzetti, i tuorli d’uovo e lo zucchero fino a ottenere un composto molto cremoso; aggiungete la farina setacciata, continuate a impastare per qualche minuto e aggiungete il sale.

Spostate l’impasto su un piano di lavoro infarinato, formate una palla liscia, avvolgetela nella pellicola da cucina e lasciatela riposare in frigo per 30 minuti, avendo cura di appiattirla sulla parte superiore per poterla stendere più facilmente al momento di preparare le galettes.

Preriscaldate il forno a 160° e prendete l’impasto, lasciatelo fuori dal frigo qualche minuto, quindi cominciate a stenderlo su un piano di marmo infarinato fino a raggiungere uno spessore di 4 mm circa. Con il coppapasta ricavate i frollini, impastate velocemente l’impasto rimanente, stendetelo di nuovo con il matterello e ricavatene altri frollini.

Imburrate una leccarda da forno e disponete i frollini uno accanto all'altro, distanziandoli di 3 cm almeno. Imburrare la teglia servirà al calore del forno a passare meglio attraverso la base dei frollini che risulteranno, quindi, ben cotti e dorati anche sul fondo.

Spennellate la superficie con un tuorlo d’uovo e, con i rebbi di una forchetta, formate delle strisce incrociate. Se invece preferite dei frollini con un aspetto più “sabbioso”, evitate quest’ultimo passaggio e infornate subito lasciando cuocere per 20 minuti circa. Sfornateli e lasciate che si raffreddino completamente disponendoli su una griglia. Questi biscotti si conservano per qualche giorno in un contenitore a chiusura ermetica.

Se amate l’effetto che gli impasti pieni di burro hanno sulla pelle delle mani, lasciandole morbide e vellutate, divertitevi pure a impastare senza planetaria, è un lavoro che si trasforma sempre in un momento di grande relax.

 

Qualche variante per arricchire di gusto e originalità questi buonissimi biscotti

Il profumo della gariga provenzale è tutto racchiuso in questa preparazione che accompagna il momento del vostro aperitivo insieme a un buon bicchiere di Chardonnay.

I biscotti al burro salato si arricchiscono del sapore del timo e del rosmarino che richiamano il sole e l’aria aperta, una vera gourmandise per chi ama prendersi un momento per sé e concedersi una coccola golosa e originale.

Per questa variante dei biscotti al burro vi servono: 170 g di farina “0”, 50 g di burro salato, 65 g di olio extravergine d’oliva, un pizzico di sale, 1 uovo, 1 cucchiaino di rosmarino, 1 cucchiaino di timo, Fior di Sale.

In una ciotola capiente, mescolate le erbe aromatiche, l’olio, il burro e l’uovo fino a ottenere un composto liscio e cremoso; aggiungete la farina setacciata, cominciate a mescolare con un cucchiaio di legno e poi continuate con le mani fino a ottenere un impasto omogeneo.

Formate una palla, avvolgetela nella pellicola da cucina e lasciatela a riposare in frigorifero per mezz’ora. Una volta pronta, prendete la pasta, schiacciatela sulla parte superiore e aspettate qualche minuto prima di cominciare a stenderla con il matterello.

Per questi frollini, potete divertirvi a utilizzare un coppapasta dai bordi smerlati, quindi stendetela su un piano infarinato fino ad uno spessore di 5 mm, ricavate i frollini con il coppapasta e disponeteli su una leccarda da forno precedentemente imburrata.

Spolverizzateli ancora con le erbe aromatiche, aggiungete qualche grano di Fleur de Sel e, con le dita, cercate di fare delicatamente pressione sulla superficie così da inserire meglio nell’impasto il sale. Infornate in forno preriscaldato a 190° per 15 minuti, lasciate raffreddare i frollini su una gratella e serviteli per il vostro aperitivo gourmand; andranno a ruba!

Per diversificare i vostri biscotti, potete sostituire il timo e il rosmarino con dell’origano fresco e una bustina di zafferano: otterrete dei biscotti dal colore ambrato e dal sapore intenso. Un’altra idea è quella di aggiungere all’impasto la paprika in polvere e qualche seme di papavero. Se avete organizzato un evento, che sia un semplice aperitivo o una più impegnativa cena, potete pensare di preparare un impasto base con dosi maggiori, quindi suddividerlo e arricchirlo con tutti questi ingredienti con cui aggiungerete varietà sui vassoi che ospiteranno i vostri biscotti al burro salato.

 

E se i biscotti al burro salato diventassero dei golosi quanto mai invitanti occhi di bue?

Quei frollini che siamo abituati a vedere farciti di marmellata e cosparsi di zucchero a velo, oggi ci stupiscono con una farcitura di caramello al burro salato.

Al primo assaggio vi accorgerete di essere stati completamente rapiti e li vorrete riproporre in molte altre occasioni.

Per il caramello vi occorreranno: 100 g di zucchero semolato; 80 g di panna; 30 g di burro salato freddo tagliato a pezzi.

Per l’impasto gli ingredienti, invece, sono: 250 g di farina “0”; 125 g di burro a temperatura ambiente; 70 g di zucchero a velo; un sacchetto di zucchero a velo vanigliato; un uovo.

Cominciate con il preparare il caramello: mettete lo zucchero in un pentolino e fatelo scaldare a fuoco medio; nel frattempo, portate quasi a ebollizione la panna; quando il caramello comincia ad assumere il tipico colore ambrato, toglietelo dal fuoco, aggiungete la panna, mescolate bene con una frusta e rimettete sul fuoco dolce fino a quando il caramello diventa denso.

Togliete la casseruola dal fuoco e aggiungete i pezzi di burro salato, continuate ad amalgamare fino a ottenere un caramello liscio e omogeneo e mettetelo in una terrina affinché si intiepidisca. In quel momento, potete trasferirlo in frigorifero perché si raffreddi.

Nel frattempo, dedicatevi all’impasto dei biscotti: su un piano da lavoro mescolate con la punta delle dita la farina e il burro, aggiungete lo zucchero a velo e continuate a lavorare; incorporate l’uovo e impastate fino a ottenere una palla liscia e omogenea.

Avvolgetela nella pellicola da cucina e lasciatela riposare in frigo per mezz’ora. Preriscaldate il forno a 180° e cominciate a lavorare la pasta: stendetela con il matterello fino a ottenere una sfoglia dello spessore di 3 mm; con un coppapasta dal diametro di 5 cm ricavate tanti dischi, impastate di nuovo, molto velocemente, la pasta rimanente e ricavate altri dischi.

Con un coppapasta più piccolo, fate dei fori all’interno della metà dei dischi, quindi metteteli tutti su una leccarda rivestita di carta da forno e infornate per 12-15 minuti.

Mettete i biscotti su una griglia affinché si raffreddino e solo allora potrete procedere con l’assemblaggio: prendete il caramello dal frigorifero, trasferitelo dentro una sac à poche e formate un mucchietto sui biscotti più grandi, senza riempirli completamente; quindi, sovrapponete i biscotti con il buco e premete fino a quando il caramello si distribuisce bene (attenzione, non deve fuoriuscire dai bordi del biscotto). Una spolverata di zucchero a velo vanigliato et voilà, i vostri biscotti al caramello al burro salato sono pronti.

Potete conservarli per tre o quattro giorni avendo cura di riporli in frigorifero.

Serviteli su un’alzatina a più piani, con il manico al centro e decorate ogni piattino con qualche zolletta di zucchero colorato che servirà per addolcire il thé o il caffè dei vostri ospiti, ma ricordate di tenerne qualcuno da parte per voi: un biscotto al caramello al burro salato dopo cena potrebbe diventare un dolce rituale dal quale sarà difficile liberarsi.

Altri articoli