Crêpes con Emmental

Crêpes con Emmental

Come fare le crêpes con Emmental? Scoprite come rendere gustose e filanti le vostre crêpes utilizzando l'Emmental.

L’Emmental francese, a differenza di quello svizzero, ha un sapore più delicato, leggermente dolce e fruttato. È riconoscibile per la presenza delle occhiature profonde, che si formano per via dell’anidride carbonica durante la maturazione, e dalla pasta di colore avorio nocciola. È un formaggio a pasta pressata molto versatile, da avere sempre in frigorifero poiché riesce ad arricchire anche i piatti più semplici.
Le crêpes sono una tipica specialità francese, ormai conosciuta in tutto il mondo, e possono essere farcite con gli ingredienti più disparati, ma quando incontrano l’Emmental il risultato finale è un ripieno filante, gustoso e irresistibile.
Piccola curiosità: il nome “Emmental” è formato da “Emme” ovvero un fiume svizzero, e da “Tal” cioè “valle” in tedesco. Talvolta è trascritto anche come Emmenthal, tuttavia questa dicitura oggi viene considerata scorretta.

Le farine della credenza

Per preparare le crêpes occorrono pochi ingredienti, tra questi la farina. Ma se in credenza manca la classica farina bianca è possibile giocare o mischiare altre tipologie. Ad esempio, la farina di grano saraceno è più che adatta alle farciture salate (come per la classica Crêpe Bretonne), avrete infatti un impasto corposo, dal sapore più forte. Se invece si preferisce una base più leggera e delicata, si può optare per la farina di riso che, essendo priva di glutine, può essere adatta anche a chi non lo gradisce.
Per una nota lievemente più dolce è possibile usare la farina di mais, creando così un bel gioco di sapore con l’Emmental e donando anche più colore alla pietanza.

Crêpes con Emmental e prosciutto

Il prosciutto è forse uno degli ingredienti più utilizzati per farcire le crêpes ma non per questo banale. Basta infatti accompagnarlo con gli ingredienti giusti ed ecco che anche la preparazione più semplice diventa particolare e interessante. Uno dei compagni più adatti è l’Emmental che va ad assecondare il sapore gentile del prosciutto quando è cotto, e a dare un po’ di dolcezza quando si utilizza il prosciutto crudo. A questi due ingredienti possono essere accostati altri sapori, rendendo le vostre crêpes dei piatti di tutto rispetto da portare in tavola a cena, a pranzo o da gustare durante il brunch del fine settimana.
Come le
crêpes con emmental, prosciutto di praga e crema di carciofi: in questa ricetta i cuori dei carciofi vengono cotti in padella per una trentina di minuti con un trito di prezzemolo e timo e un mestolo di acqua bollente. Una volta cotti vengono frullati, cercando di ottenere una crema morbida e omogenea. Si passa alla cottura delle crêpes in una padella antiaderente leggermente unta di burro, versando un mestolino di pastella alla volta e roteando la padella per fare in modo che il composto riesca a ricoprirne tutta la superficie. Si cuociono un paio di minuti per lato a fiamma moderata e si tengono da parte. Vengono poi farcite con uno strato di crema di carciofi, il prosciutto e l’emmental grattugiato con una grattugia dai fori larghi. si piega poi a mezzaluna e si ripassa in padella per un minuto, in modo che il formaggio si sciolga.

Per un piatto unico sostanzioso e veloce da preparare, la Crêpe Bretonne può essere l’ideale. È una tipica ricetta salata della Bretagna, la sua particolarità risiede nell’utilizzo della farina di grano saraceno combinata con quella 00, e nella sua forma finale, con i bordi piegati a formare un quadrato, in cui all’interno è presente un goloso ripieno di prosciutto, uovo e emmental grattugiato.

Potete inoltre farcire la Crêpe Bretonne con funghi e carni.

 

Crêpes con Emmental e pollo

Se siete stanchi di consumare sempre al solito modo quelle fettine di petto di pollo, che vi guardano dal frigo con aria triste, provate a creare dei gustosi ripieni per le crêpes.
La prima ricetta che vi proponiamo sono le crêpes con emmental, pollo e spinaci. Cominciate preparando la pastella e facendola riposare in frigo.
Intanto preparate una besciamella con 100 g di burro, 100 g di farina, 1 litro di latte, sale, pepe e noce moscata. Fate riscaldare il latte in un pentolino e, intanto, in un’altra terrina, fate sciogliere il burro. Una volta fuso spegnete la fiamma e aggiungete delicatamente la farina setacciandola e mischiando con una frusta, per evitare che possano formarsi dei grumi. Quando otterrete un composto omogeneo, aggiungete il latte, il sale, la noce moscata e il pepe.
Riprendete la cottura a fuoco dolce e mescolate spesso, fin quando la salsa non inizierà a bollire e ad addensarsi.
Fate cuocere gli spinaci in una padella con un filo di olio e uno spicchio di aglio.
Preparate il pollo come preferite: lessato per un risultato più leggero e alla piastra per maggiore sapore. Una volta cotto, sfilacciatelo con le mani e aggiungete un po’ della besciamella preparata.
Passate alla cottura delle crêpe e farcitele disponendo su una metà il pollo con la salsa, gli spinaci e una generosa grattugiata di emmental. Richiudete il tutto come a formare una mezzaluna, aggiungete altro formaggio in superficie e trasferite la crêpe farcita su una teglia ricoperta di carta da forno. Cuocete in forno a 180° fin quando il formaggio non inizia a sciogliersi e terminate la cottura in modalità grill per 5 minuti. Lasciate raffreddare leggermente, il tempo di mandar via l’effetto magma, e servitele quando sono ancora calde, decorate con un trito di prezzemolo.

Un altro modo per riciclare il pollo o il tacchino avanzato è quello di impiegarli per un ripieno ricco, accompagnato da emmental e funghi insaporiti con salsa di tabasco (facoltativa).

Preparate la pastella per le crêpes e lasciatela riposare in frigo. Sfilacciate il pollo o il tacchino con le mani e tenetelo da parte.
Pulite accuratamente i funghi, lasciateli gocciolare e tagliateli a fette.
Create una crema al formaggio in questo modo: sciogliete in una casseruola 15 g di burro, aggiungete 75 grammi di farina e mescolate con una frusta. Incorporate 450 ml di latte caldo, 150 ml di brodo e un pizzico di sale. Cuocete e mescolate spesso, fin quando il composto non diventa più compatto. Aggiungete 100 g di emmental grattugiato, un cucchiaino di tabasco, un po’ di prezzemolo tritato e mezzo bicchiere di vino bianco secco.
Unite i funghi alla salsa e lasciate cuocere ancora per qualche minuto.
Preriscaldate il forno a 180° per la cottura finale.
Preparate le crêpes cuocendole in una padella antiaderente leggermente unta e tenetele da parte per poi farcirle in questo modo: spalmate un po’ di crema all’emmental e funghi, aggiungete il pollo sfilacciato (o il tacchino) e arrotolate la crêpe. Man mano che sono pronte riponetele su una teglia ricoperta di carta da forno, con la “chiusura” rivolta verso il basso e versate la restante salsa sulla crêpes. Cuocete in forno a 180° per circa 15/20 minuti.

 

Crêpes vegetariane con Emmental

Le crêpes con emmental possono essere farcite in mille modi, pure omettendo qualsiasi tipo di carne. Anche per i ripieni vegetariani c’è l’imbarazzo della scelta, grazie al nostro ingrediente chiave: il formaggio emmental.
Provate a portare in tavola le
crêpes con zucchine, patate ed emmental, una preparazione che piacerà a grandi e bambini.
Per questa ricetta dovrete cominciare preparando la pastelle per le crêpes, che dovrà riposare in frigorifero, e cuocendo le patate e le zucchine mondate e tagliate a tocchetti di mezzo centimetro. Queste ultime vengono fatte insaporire in padella con il porro, l’aglio e un tocchetto di burro. Si aggiunge poi un po’ di acqua salata e si lascia stufare. Quando il liquido sarà evaporato, incorporate la panna, il sale e il pepe e lasciate addensare dolcemente. A fuoco spento aggiungete il formaggio Emmental grattugiato con una grattugia dai fori larghi. Cuocete le crêpes, farcitele, arrotolatele e lasciatele dorare in forno, ricoprendo la superficie con un tocchetto di burro e con altro formaggio grattugiato.

Se siete alla ricerca di una ricetta più leggera ed estiva, provate a farcire le crêpes con emmental, rucola e pomodorini. La preparazione è davvero semplice: basta preparare la pastella in anticipo e darle il tempo di riposare per un’oretta. Nel frattempo, potreste lavare i pomodorini e la rucola, lasciandoli asciugare. I pomodori vanno poi tagliati a fette, mentre l’emmental va sminuzzato con una grattugia dai fori larghi.

Trascorso il tempo di riposo cuocete le vostre crêpes in una padella antiaderente leggermente unta con burro o olio e versate un po’ di composto. Cuocete su un lato, rigirate la crêpes e farcitela con l’emmental, le fettine di pomodoro e la rucola. Piegatela in due, aggiungete ancora un po’ di formaggio grattugiato e lasciate cuocere con il coperchio, fin quando l’emmental non si sarà sciolto.

 

Crêpes dolci con Emmental

Anche l’Emmental, come buona parte dei formaggi, si sposa bene con alcuni tipi di frutta, ad esempio la mela. Se siete alla ricerca di una preparazione particolare da offrire ai vostri ospiti per il brunch, provate a farcire le crêpes con emmental, mele caramellate e spinaci freschi.
Cominciate preparando il composto per le crêpes che andrà fatto riposare in frigorifero.
Tagliate le mele a fette non troppo sottili (dai 3 ai 5 mm di spessore) e posizionatele man mano in una terrina con il succo di limone e lo zucchero di canna. Lasciate fondere il burro in un tegame a fuoco dolce, aggiungete le mele e proseguite la cottura fin quando lo zucchero non si sarà sciolto e le mele saranno dorate.
Cuocete le crêpes e farcitele con le mele caramellate, il formaggio tagliuzzato sottilmente e richiudete a mezzaluna. Aggiungete in superficie una generosa manciata di Emmental grattugiato. Trasferite la crêpe in una padella antiaderente e lasciatela cuocere a fuoco basso, con coperchio, fin quando il formaggio non si sarà sciolto. A fine cottura, aggiungete gli spinaci crudi, che daranno al risultato finale freschezza e croccantezza. È possibile servirle con qualche goccia di glassa di aceto balsamico e qualche gheriglio di noce tritato.

Altri articoli