Fonduta Bressane - Fonduta con Pollo e Salse

Fonduta Bressane - Fonduta con Pollo e Salse

Quando si parla di fonduta, si pensa subito la fonduta di formaggio, ma ci sono molti altri tipi di fonduta: bourguignonne, con pezzi di manzo cotto in olio, mediterranea, fatta di pesce e frutti di mare cotti in un brodo profumato, l'alsaziana, la bretone, la fonduta di birra, per non parlare dei dolci immersi nel cioccolato fuso, caramello o sciroppo d'acero.

La fonduta bressane, chiamata in Francia fondue bressane, è uno dei piatti francesi che vengono considerati tra i più conviviali, se non il piatto conviviale per eccellenza.

Questo è un piatto il cui nome deriva da Bresse, regione naturale della Francia orientale, questa regione è divisa in tre dipartimenti: Ain, Saône-et-Loire e Jura.

La carne utilizzata è prevalentemente il pollo, ma generalmente vengono usate tutte le carni bianche.

Per questa ricetta viene utilizzato il tegame classico della fonduta per preparare un piatto simile a quella fatta con il formaggio: i gesti da fare sono i medesimi, ma il cibo e la sua preparazione sono davvero molto diversi.

Questo tipo di preparazione prevede la cottura direttamente a tavola di bocconcini di pollo.

Questa è una ricetta estremamente facile da fare: innanzitutto in cucina deve essere messo a scaldare l'olio in un tegame solitamente smaltato o di terracotta e appena questo diventa bollente viene portato a tavola e posto al centro in modo da essere raggiunto da tutti i commensali.
La quantità di olio usata solitamente è quanta serve per riempire il pentolino da fonduta a metà; l'olio a tavola deve essere mantenuto molto caldo, pertanto viene utilizzato un apposito fornelletto, poiché il lumino di una piccola candela non è sufficiente a mantenere l'olio così caldo come serve a noi.
Proprio perché la temperatura dell'olio dovrebbe essere troppo elevata per poter procedere con questo tipo di preparazione, viene utilizzato l'olio di cocco: l'olio di cocco alimentare ha un grado di fumo molto alto rispetto alla maggior parte degli oli e per cuocere non deve raggiungere temperature molto elevate, e nel caso della fonduta bressane permette la cottura direttamente a tavola senza essere pericolosa.
La cosa ottima di questo tipo di olio è che essendo il suo punto di fumo molto alto, difficilmente si riuscirà a bruciare il bocconcino di carne che stiamo friggendo.

Ogni commensale avrà a disposizione dei bocconcini di pollo tagliati a cubetto non troppo grossi, dell'uovo sbattuto e del pangrattato.

La carne quando viene preparata, viene direttamente insaporita con un po' di sale in modo da non costringere i commensali anche a salare il cibo.

Il cubetto di pollo deve venire infilzato con l'apposita forchetta a due punte, poi si deve passare nell'uovo e poi nel pangrattato in modo conferirgli una panatura perfetta.

Il bocconcino di pollo così panato deve essere tuffato nell'olio e fritto direttamente a tavola.

Quando il pollo sarà ben dorato potrà essere tolto dall'olio, sfilato dalla forchetta e tuffato in qualche deliziosa salsa.

Infatti questa preparazione viene accompagnata da deliziose e numerose salse, che possono essere a base di formaggio,  una leggera maionese, salsa al curry, la tradizionale aioli, la salsa tartara o semplice pomodoro.

 

Questo viene servito come piatto unico, solitamente accompagnato da qualche contorno: i contorni più usuali per questo tipo di preparazione sono del riso bianco, verdure fresche o patate fritte oppure preparate alla dauphinois.

Il gratin dauphinois è una ricetta francese che si prepara con patate tagliate a fettine sottili che vengono poste in una teglia assieme al latte, alla crème fraîche  e del formaggio; messa la teglia in forno si crea un ottimo piatto caldo che si sposa perfettamente con la fonduta bressane.

 

Altri articoli