Magret de Canard

Magret de Canard

Petto d'Anatra Cucinato alla Francese

La cucina francese è una tra le più variegate e originali dell’intero panorama europeo, con i suoi sapori raffinati e i suoi ingredienti ricercati, con i quali i grandi chef francesi devono confrontarsi per preparare grandi piatti d’autore che fanno poi immancabilmente il giro delle più importanti cucine mondiali.

 

Molti alimenti francesi sono ormai apprezzati e conosciuti in tutto il mondo, anche solo per il loro nome: partendo dagli immancabili formaggi, come il saporito Camembert, il morbidissimo Brie o ancora lo straordinario Roquefort, dal sapore intenso e deciso, passando poi per le straordinarie Escargot, le sfiziose lumache di terra dalle dimensioni inconsuete e dal sapore unico, senza dimenticare i vini che caratterizzano la cucina francese, come il Bordeaux, il Borgogna, il Sauternes e il Sauvignon.

 

Tra i piatti tipici della cucina francese c’è sicuramente il Boeuf Bourguignon, ovvero la carne di manzo cucinata secondo la tradizione della regione della Borgogna, situata nel centro della Francia. Questo secondo piatto di carne è tra i più conosciuti in tutta la nazione, grazie alla sua elaborata preparazione che rende la carne tenerissima e gustosa al punto giusto, prevedendo una lunga cottura in forno con cipolle, carote e pancetta.

Un altro piatto tipico della gastronomia francese è sicuramente il Coq au Vin, il quale vanta origini antiche, risalenti addirittura a Giulio Cesare al tempo degli antichi romani. Anche questo piatto richiede una lunga preparazione, con una marinatura obbligatoria nel vino rosso che arriva fino a dodici ore, per rendere la carne del galletto tenera e impregnata del sapore del vino, che andrà poi cotto in padella con carote, cipolle, funghi e pancetta.

 

Quando si pensa alla cucina francese però, il primo pensiero va sicuramente a un tipo di carne molto ambito che viene utilizzato per preparare piatti raffinati ed eleganti: la carne di anatra. Infatti, la Francia vanta allevamenti intensivi di anatre e oche nel sud-ovest del paese, dove si produce il richiestissimo Foie Gras, il fegato d’oca, utilizzato in gastronomia come accompagnamento ai crostini di pane dorati nel forno, oppure ridotto a una salsa o ancora utilizzato per insaporire un tenero filetto di carne.

Oltre al fegato, l’anatra è una carne ricercata anche per il suo petto, il Magret de Canard, un vero classico della cucina d’Oltralpe, decisamente più leggero e meno calorico rispetto al Foie Gras, ma dal gusto sofisticato e al contempo rustico. Questo è un piatto servito tipicamente nei bistrot, cucinato solitamente nel periodo natalizio e servito in tavola assieme a delle patate cotte nel grasso fuoriuscito dalla carne, che le rende davvero saporite.

 

Per preparare un gustoso Magret de Canard, degno della tradizione francese, bisogna innanzitutto incidere il filetto dalla parte della pelle, formando un graticcio e stando ben attenti a non tagliare anche la carne; questo passaggio serve a far fuoriuscire in fase di cottura tutto il grasso del filetto, rendendolo appunto magro. Si mette il filetto a cuocere a fuoco vivo dalla parte della pelle, girandolo dopo circa cinque minuti e togliendo il grasso dalla padella regolarmente, avendo cura di non buttarlo ma utilizzandolo per cuocere le patate in seguito. A questo punto si può decidere se servire il filetto al naturale, semplicemente pepato e insaporito con erbe aromatiche oppure accompagnato da una salsa di miele e aceto balsamico.
Con il grasso ricavato dal filetto d’anatra, si possono preparare delle spettacolari patate arrosto dal gusto incredibilmente intenso: bisogna mettere sul fuoco il grasso e lasciarlo scaldare, poi aggiungere le patate tagliate a tocchetti e lasciarle insaporire a fuoco vivace; quando si sarà formata una crosticina sulle patate, abbassare la fiamma, salare e pepare e lasciar cuocere fino a cottura ultimata.

 

 

Altri articoli