Paris-Brest - Ricetta di un Dessert Francese

Paris-Brest - Ricetta di un Dessert Francese

Il Paris-Brest è un dolce che fa impazzire i palati. È in grado di risvegliare tutte le papille gustative in un secondo.

La sua storia è molto particolare: nacque da un pasticcere francese di Maisons-Laffitte, dal nome Louis Durand, nel 1891, in occasione di una corsa ciclistica maschile il cui percorso partiva da Parigi, per arrivare alla città di Brest, e ritorno alla capitale, per un totale di 1200 chilometri.

È proprio in onore di questa gara che al dolce venne dato il nome di Paris-Brest.

Anche la forma del dolce, che il pasticcere scelse per rievocare la gara ciclistica, è particolare: ad esso fu conferita la forma di una ruota di bicicletta: una grande ciambella dal diametro largo, ma con uno spessore non troppo pronunciato.

Questo dolce divenne molto apprezzato tra i ciclisti della corsa, tanto che in seguito si diffuse in tutte le pasticcerie francesi.

La Paris-Brest-Paris diventò un’istituzione in Francia: i professionisti del ciclismo ogni dieci anni si sfidavano in questa corsa molto impegnativa.

Oggi invece è diventata una corsa amatoriale che si disputa ogni quattro anni.

In Bretagna è considerata un vero e proprio evento tanto che le famiglie si accampano ai bordi delle strade per vedere i ciclisti che passano, e mentre gli uomini e i bambini incoraggiano i partecipanti, le donne allestiscono dei piccoli ristori fai da te dove si possono trovare tante leccornie preparate in occasione dell’evento e soprattutto l’immancabile Paris-Brest, simbolo irrinunciabile di questa ricorrenza.


La ruota del Paris-Brest è formata da leggeri anelli concentrici di pasta choux ripieni di crema e decorati con scaglie di mandorle.


La pasta choux, è un’invenzione francese molto usata in pasticceria e gastronomia, perché presenta una buona manovrabilità, pertanto può essere cotta in forme molto diverse, ma anche per il suo sapore piuttosto neutro adatto ad essere farcito con ingredienti sia dolci sia salati.

Proprio per questa sua caratteristica versatilità riesce a trovar posto in preparazioni per momenti diversi della giornata: come stuzzichino, come antipasto o in pasticceria per deliziosi dessert.

Questa meravigliosa pasta è composta da acqua, burro, uova e pochissima farina e viene lavorata prima a caldo e poi a freddo.

La sua ricetta non è molto semplice da realizzare, ma se preparata da mani sapienti è davvero deliziosa.

Cuocendo, la pasta si gonfia creando lo spazio per il meraviglioso ripieno che l’accompagnerà.

 

Il ripieno del Paris-Brest è composto da una raffinata crema al burro oppure da una deliziosa crema al cioccolato gianduia che farciscono i due anelli di pasta che lo compongono.

La crema al gianduia viene preparata mischiando del delizioso cioccolato gianduia alla panna montata rendendola una nuvola di sapore che delizierà e stuzzicherà il vostro palato.

Questo goloso ripieno può essere variato a seconda dei gusti e delle stagioni.

Nelle pasticcerie ne troviamo dei tipi più diversi: il Paris-Brest, ad esempio, è ottimo se farcito con panna montata e fragole, oppure con una meravigliosa crema chantilly o con una crema pasticcera, semplice, aromatizzata alla vaniglia o al cioccolato.

Al posto delle fragole, invece, possono essere impiegati altri tipi di frutta, purché siano freschi e di stagione, perché solo la frutta fresca è in grado di sprigionare profumi e sapori meravigliosi.

 

Questo dolce, oltre ad assecondare in mille modi i gusti più diversi di grandi e piccini, si presta pure a variazioni nella forma.

Nelle pâtisseries francesi non è raro trovarne di diverse, specialmente di dimensioni ridotte che lo trasformano in un delizioso pasticcino dalla consistenza leggera e fragrante, ottimo anche da servire a fine pasto in occasione di una cena raffinata, o del pranzo della domenica, ma sicuramente non può mancare in occasioni importanti.

 

Altri articoli