San Valentino: Menù Francese per la Festa degli Innamorati

San Valentino: Menù Francese per la Festa degli Innamorati

Una Cena Romantica per San Valentino in Stile Francese

San Valentino è una festa molto antica, buona parte delle sue tradizioni sono andate perdute, ma c'è ancora qualche rituale che resiste come l'invio di fiori, cioccolatini o dei romantici inviti a cena, anche per l'anno 2016.
Considerata come la festa degli innamorati già in coppia o di quelli che sono alla ricerca dell'anima gemella, San Valentino in alcuni paesi (come gli Stati Uniti) viene vissuta anche come la festa dell'amicizia.

 

La vita del Santo celebrato il 14 Febbraio è alquanto misteriosa, secondo una tesi il sacerdote cristiano sarebbe morto intorno al 270, condannato a morte dall'imperatore Claudio II per aver celebrato matrimoni cristiani in clandestinità.
L'imperatore infatti, aveva proibito questi matrimoni poiché i cristiani, una volta sposati, non intendevano lasciare la loro famiglia per le legioni militari.
San Valentino sarebbe dunque morto per difendere l'amore e il matrimonio


Diventa patrono degli innamorati nel 1496, su ordine di Papa Alessandro VI.
A quei tempi, la protezione del Santo era rivolta soprattutto ai single, i festeggiamenti servivano proprio per dare ai  giovani la possibilità di trovare l'anima gemella per la vita.
Secondo le credenze popolari il 14 Febbraio è un giorno perfetto per tubare, poiché la nuova stagione degli amori per gli uccelli comincia in quella data, dopo il freddo e taciturno inverno.


La festa degli innamorati viene spesso considerata come una festa commerciale, un motivo per scambiarsi dei doni.
In realtà c'è un modo speciale per prendersi cura della persona che si ama, per dimostrare tutto l'affetto che si prova preparare una cena romantica


E quale miglior cucina se non la francese può rendere questa serata intima indimenticabile?


Preparare un menù francese per la festa degli innamorati non è necessariamente difficile e complicato: calma e sangue freddo, ci sono piatti per tutti i gusti e gradi di difficoltà.


La struttura di una tipica cena francese si articola in: entrée (i nostri antipasti), Plat principal (come dice il nome, si riferisce al piatto principale della cena, con contorno –accompagnements- e salse), fromage e dessert


L'entrée può essere composto da semplici verdure crude o un'insalata particolare, come l'insalata Nizzarda dai sapori provenzali, o dei crostini con foie gras.
Anche una vellutata di zucchine, con una manciata di ceci e delle scaglie di parmigiano può essere un piatto gradevole,  profumato e colorato


Le Plat principal è quello più importante, si può scegliere di preparare una quiche Lorraine o un piatto a base di carne, come l'anatra al melograno o un arrosto di vitello con patate e barbabietola rossa


La Francia è anche ricca di piatti che arrivano dal mare, come  “moules et pommes” (vongole e patate) oppure, quale occasione migliore della festa degli innamorati per preparare delle ostriche, magari accompagnate da una salsa particolare preparata con ananas e kiwi?


Per una scelta vegetariana, la squisita zuppa Vichyssoise con porri e patate, accompagnata con crostini, è un'opzione raffinata e semplice.


E adesso si passa ai formaggi: devono essere almeno 5, disposti sul tagliere in senso orario cominciando da quelli a pasta molle fino ad arrivare a quelli con pasta dura.
Brie, Camembert, Roquefort, c'è davvero l'imbarazzo della scelta!
Per rendere la degustazione più interessante, accompagnate i formaggi con delle marmellate o del miele.


Per il dessert, la pasticceria francese ci dà molti spunti: da la “tarte tatin” (torta di pasta brisé e mele caramellate) alla più elaborata Saint Honorè. 


Ovviamente, bisogna prestare attenzione anche alla scelta dei vini: un bianco Chardonnay o un Pinot nero.
Per gli amanti della birra però, si può dare uno strappo alla regola ed accompagnare la cena con dell'ottima birra artigianale, oltre ad un'atmosfera intima e a della buona musica in sottofondo.

 

Altri articoli