I Soufflé Dolci - Tante Idee per Deliziosi Soufflé Dolci

I Soufflé Dolci - Tante Idee per Deliziosi Soufflé Dolci

Un viaggio fra idee e ricette per preparare questa delizia amata da tutti.

Il soufflé, preparazione croce e delizia degli chef, è considerato un vero e proprio banco di prova. Si dice infatti che se vuoi essere considerato un grande chef, deve riuscirti il soufflé alla perfezione.

Il soufflé è uno di quei piatti che si possono preparare sia in versione dolce che in versione salata ed entrambe le varianti sono molto apprezzate sia dai grandi che dai bambini per la consistenza soffice e la leggerezza che lo rendono un piatto molto ricercato.

La versione salata appartiene a quelle categorie che si alternano tra gli antipasti e i piatti unici e, come dessert, si colloca nella categoria dei dolci al cucchiaio: non manca in nessun menù di pasticceria e ristorante.

Nato in Francia, il soufflé si è presto diffuso nel resto del mondo, ed è apprezzato dai palati più sofisticati proprio per la sua versatilità. Si destreggia tra ricette vegetariane e ricette dolci con estrema facilità e sono tante le varianti che si riescono a preparare.

Ma quali sono le caratteristiche che deve avere un soufflé per considerarsi a regola d’arte?

Innanzitutto la superficie: deve avere una crosticina sottile ma fragrante. All'interno poi, deve avere un cuore umido e avvolgente che si scioglie in bocca.

Per la sua preparazione esiste una scuola di pensiero che ha stilato una serie di piccoli trucchetti e fondamentali passaggi che, se seguiti scrupolosamente, portano sempre alla riuscita perfetta di ogni ricetta.

Si parte dagli stampini, da imburrare con Burro Dolce Président a temperatura ambiente, ma non totalmente fuso. Si deve poi cospargere questo strato di burro con pangrattato, che deve aderire bene su tutta la superficie del pirottino senza particolari eccessi.

Una volta che gli stampini sono pronti, vanno necessariamente conservati in frigorifero fino al momento di riempirli con l’impasto.

Quando si passa alla preparazione dell’impasto, bisogna porre attenzione ai tuorli: vanno aggiunti sempre due a due. Questo è un consiglio fondamentale per la buona riuscita del soufflé.

Gli albumi vanno montati a neve non fermissima: meglio montarli con una frusta a mano, e quando vedete che sollevando la frusta si solleva l’albume senza staccarsi dal resto, ecco, quella è la consistenza perfetta.

Ed ora, l’ultimo passaggio, quello più importante, la cottura: deve avvenire per i primi 10 minuti in forno statico, e terminare con il forno ventilato.

Prima di inserire il soufflé nel forno, è bene porre una ciotola con dell’acqua all’interno: l’umidità infatti permetterà al vostro soufflé di gonfiarsi e di rimanere stabile.

Queste sono le linee guida da seguire quando dobbiamo accingerci a preparare un goloso soufflé, ma come si possono variare in sapore e creare tantissime e appetitose combinazioni?

Il pregio maggiore del soufflé è che si può personalizzare seguendo il proprio estro e la propria fantasia: ogni ingrediente aggiunto crea un mix di sapori unico e davvero appetitoso, una vera esperienza per il palato.

Tralasciando per un attimo quelle che sono le ricette salate, concentriamoci sulle sfumature che questa ricetta può avere nella sua versione dolce.

Iniziamo a vedere la versione più classica e sicuramente fra le più gettonate: il soufflé al cioccolato.

Questa ricetta sicuramente è tra le più gettonate perché nasconde in sé tutta la sofficità e il gusto del vero dolce che dà soddisfazione.

Il soufflé non è prerogativa degli chef, basterà munirsi di pazienza e costanza e questo dessert potrà essere realizzato agevolmente anche nella cucina di casa nostra. Non occorrono strumenti o ingredienti particolari per far gustare ai propri ospiti questo dolce, sarà sufficiente munirsi di Burro Dolce Président, cioccolato fondente, latte intero, uova, zucchero, vaniglia, zucchero a velo, farina e un pizzico di sale.

Per preparare il soufflé al cioccolato, basta portare a bollore parte del latte con lo zucchero e la vaniglia, per poi filtrare il tutto. Si fa sciogliere sul fuoco a bagnomaria il cioccolato, poi si stempera la farina con il restante latte e si aggiunge anche il latte caldo aromatizzato preparato in precedenza continuando a mescolare, quindi si fa cuocere il tutto per pochi minuti fin quando si ottiene una crema liscia, omogenea e densa.

A questo punto si aggiunge il Burro Dolce Président e il cioccolato lavorando a crema e si lascia intiepidire, per poi unire anche i tuorli al composto.

Si montano gli albumi assieme al pizzico di sale e si aggiungono delicatamente all’impasto, mescolando dal basso verso l’alto.

Si imburrano gli stampini, e si versa l’impasto all’interno, quindi si procede con la cottura in forno a 200°, prima per 10 minuti con funzione ventilata, e poi per ulteriori 10 minuti con funzione statica.

A questo punto, il soufflé è pronto da gustare: il soufflé rimane bello gonfio solo per pochi minuti dopo la sua cottura, giusto il tempo di affondare il cucchiaio e gustare questa dolce delizia da soli o in compagnia dei propri amici.

A questa versione al cioccolato, si può aggiungere, per dargli un tocco di golosità in più, del formaggio spalmabile, come il mascarpone ad esempio. Questa aggiunta donerà ulteriore cremosità alla preparazione, rendendola ancora più golosa.

Sempre rimanendo in tema di formaggi, da provare sono i soufflé alla ricotta, morbidi e dal gusto avvolgente, piccole delizie che si preparano seguendo il procedimento che abbiamo visto per il soufflé al cioccolato, ma al posto di quest’ultimo si utilizza la ricotta a cui si possono aggiungere delle fragole a pezzetti.

Una variante salata è data dai soufflé al formaggio, che sono ideali da servire come antipasto.

Alla stessa stregua, si possono preparare altre versioni di soufflé alla frutta, tutte molto golose e capaci di soddisfare anche i palati più esigenti.

Il soufflé non è solo un dolce ricco e corposo. Si può infatti preparare anche una versione light, adatta a chi preferisce un gusto più leggero e non vuole appesantirsi troppo con ingredienti corposi: il soufflé al limone ne è un esempio.

Un dolce dal gusto fresco, adatto per dare la giusta conclusione ad un pranzo o a una cena all’insegna della leggerezza.

Prepararlo è semplice, basta seguire le stesse regole e gli stessi passaggi visti in precedenza, solo che al posto del cioccolato si aggiunge il succo e la scorza del limone.

In pochi minuti il soufflé è pronto per essere gustato in tutta la sua golosità, un dolce leggero ma allo stesso tempo aromatico e appetitoso che non farà rimpiangere altre versioni più elaborate.

I soufflé possono essere preparati anche aggiungendo un tocco di tradizione, ad esempio per la festa della Pasqua in cui le torte di riso o con il semolino sono molto gettonate.

Si può sfruttare questa tradizione della torta di riso per preparare i soufflé di riso, ripieni di una crema pasticcera avvolgente arricchita dal riso cotto nel latte. Sicuramente una versione insolita, ma assolutamente tutta da scoprire.

Da scoprire sono anche le versioni salate dei soufflé: molte si rifanno alle torte salate classiche, come i soufflé alla ricotta e spinaci, o con asparagi e prosciutto, mentre altre, considerate "speciali" e da servire in occasioni particolari, preparate con ingredienti delicati come il salmone.

I soufflé sono delle preparazioni molto belle e scenografiche da portare in tavola. Alcuni di essi contengono la besciamella che aiuta a dare una consistenza morbida e cremosa, mentre altri si servono accompagnati da salse preparate ad hoc per conferire maggior gusto ad ogni boccone del soufflé.

Un ulteriore segreto per dare un tocco di sofficità ai soufflé, è aggiungere all’impasto le patate, precedentemente lessate in un pentolino e poi passate. A tal proposito si può aggiungere anche del pesto e una macinata di pepe fresco che aiutano a rafforzare il gusto e a rendere questa preparazione ancora più saporita.

All’impasto si possono comunque aggiungere molte verdure, come ad esempio la zucca, o le melanzane, ma anche zucchine e peperoni: non si parla, in questi casi, di ricette veloci, ma il risultato finale darà comunque una grande soddisfazione a cuoco e invitati.

Quando si fa la spesa in vista della realizzazione dei soufflé è importante scegliere sempre prodotti di qualità, così facendo non avremo bisogno di integrare il menù con altre preparazioni salate come muffin, pasta o pizze, poiché il soufflé da solo sarà in grado di soddisfare pienamente il palato.

Se invece decidiamo di servire il soufflé come antipasto, possiamo poi accompagnare questa portata con piatti di carne e con contorni gratinati e legati con la panna, che richiamano così la cremosità del soufflé.

Che si tratti di soufflé salati o soufflé dolci, entrambi buonissimi, è consigliabile accompagnarli con vini strutturati, in modo da esaltare profumi e aromi tipici degli ingredienti utilizzati.

Altri articoli