Torte Salate e Torte Rustiche con Roquefort

Torte Salate e Torte Rustiche con Roquefort

Le torte rustiche nascono come piatti di riciclo ma oggi vedremo come portare in tavola dei veri e propri capolavori con impasti facili da preparare che si uniscono al sapore del Roquefort.

Le “tartes”, le torte rustiche in stile francese, sono delle buonissime alternative per portare in tavola un secondo appetitoso e diverso, adatte a variare il menu e ad arricchirlo con un tocco di originalità che non deve mancare neppure nei pranzi o nelle cene di tutti i giorni perché, si sa, diventare amanti della buona tavola è davvero una bella abitudine.

In questo articolo scoprirete come stupire il vostro palato con delle buonissime torte salate e rustiche farcite con uno dei formaggi francesi più rinomati, il Roquefort, e altri ingredienti che, abbinati alla sua sublime consistenza e al suo sapore inimitabile, sono capaci di esaltarne il gusto e il profumo.

 

Il Roquefort

Il Roquefort è uno dei formaggi a pasta molle più conosciuti e prestigiosi tanto da poter vantare l’ambitissima Appellation d’Origine Contrôlée (Denominazione di Origine Controllata), oltre che il riconoscimento europeo di Appellation d’Origine Protegée (Denominazione di Origine Protetta). Riconoscibile dalle venature di muffa blu, il Roquefort è un formaggio prodotto con il latte crudo di pecora e adatto a essere mangiato accompagnato dalle verdure ma anche per arricchire piatti freddi e caldi e dare corposità e intensità alle salse.

Oggi vedremo come questo formaggio erborinato si adatti perfettamente anche a diventare il cuore goloso di torte salate e rustiche.

 

Torta al Roquefort con salsa di noci e aglio arrosto

Le noci si accompagnano molto bene al sapore del Roquefort e, se cucinate in una deliziosa salsina a base di aglio abbrustolito, ne esaltano ancora di più il sapore.

Per prima cosa, preparate la pasta brisée: mettete 250 g di farina 00 su una spianatoia, formate una fontana al centro e unite 125 g di burro freddo a cubetti insieme a un pizzico di sale; impastate velocemente, aggiungete 1 o 2 cucchiai di acqua ghiacciata e continuate a impastare fino a farla assorbire completamente. Una volta che l’impasto risulta liscio e omogeneo, avvolgetelo in un foglio di pellicola da cucina, avendo cura di appiattirlo un po’ per poterlo lavorare meglio in un secondo momento e lasciatelo riposare 30 minuti in frigorifero.

Ora dedicatevi al ripieno: mescolate in una ciotola 225 g di burro fino a renderlo soffice e cremoso; aggiungete 150 ml di panna o di crème fraîche, 3 uova e 170 g di Roquefort a pezzettini e continuate a mescolare delicatamente.

Aggiustate di sale e aggiungete un’abbondante spolverata di noce moscata, 2 cucchiai di erba cipollina tritata e lasciate riposare per 1 quarto d’ora circa.

Nel frattempo, prendete la pasta dal frigo, portate la temperatura del forno a 190° e adagiate la pasta in una tortiera imburrata e rivestita di carta da forno; stendete il ripieno sulla base in modo omogeneo e infornate per circa 30 minuti, fino a che la superficie appare gonfia e dorata.

Mentre la torta salata è in forno, preparate la salsa di noci: sminuzzate 2 spicchi d’aglio e adagiatelo in una padella antiaderente con 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva; adesso, fate scaldare a fuoco medio e fate dorare l’aglio insieme a 70 g di gherigli di noci; spegnete il fuoco e aggiungete 1 cucchiaio di olio di noci e una spolverata di prezzemolo tritato.

Sfornate la torta, lasciate che si intiepidisca e servitela con la salsina alle noci ben calda. Non eliminate gli spicchi di aglio, saranno decorativi e sicuramente nessuno li mangerà per errore perché sono ben riconoscibili.

 

Torta cremosa al Roquefort

Questa torta rustica con Roquefort prevede una base di pasta sfoglia che, a differenza della pasta brisée richiede tempi molto lunghi di preparazione ma in commercio potete trovarne già pronte da infornare e davvero molto buone.

Srotolate un foglio di pasta sfoglia e adagiatelo in una tortiera precedentemente imburrata e rivestita di carta da forno, praticando dei fori sulla base con i rebbi di una forchetta. In una ciotola capiente, unite e mescolate insieme 5 uova e 20 cl di crème fraîche e aggiustate di pepe; in un piatto sbriciolate il Roquefort e distribuitelo uniformemente sulla base della torta, quindi versate il composto appena preparato.

Coprite con un secondo foglio di pasta, richiudete accuratamente i bordi, spennellate con un tuorlo, bucherellate la superficie con i rebbi di una forchetta e infornate a 200° per 25 minuti circa. L’accompagnamento ideale per questa torta rustica è un’insalata verde semplicemente condita con olio extravergine d’oliva e 1 pizzico di sale.

 

Tarte al Roquefort, noci e miele

Tornano le noci a deliziare i vostri palati con un alleato sempre fedele: il miele. Tre sapori che insieme fanno faville.

Preparate la base della tarte: mettete in una planetaria 150 g di farina, mezzo cubetto di lievito di birra e azionate a velocità bassa versando, a filo, 90 g di acqua tiepida e 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva. Aggiungete un pizzico di sale e continuate a mescolare fino a che attorno al gancio non si forma una palla liscia e omogenea.

Trasferitela in una ciotola infarinata e lasciate che lieviti per un’ora in forno, accendendo la luce di cortesia.

Trascorso questo tempo, prendete la pasta, appoggiatela su una leccarda rivestita di carta da forno e, con le mani unte di olio, cominciate a stendere la pasta. Spalmatela con abbondante crème fraîche e distribuite su tutta la torta 100 g di Roquefort tagliato a pezzetti e 15 gherigli di noci tritati grossolanamente; aggiungete anche 1 cucchiaio di Gruyère grattugiato e, con un cucchiaio, distribuite il miele d’acacia come se voleste fare dei decori su tutta la teglia. Infornate in forno preriscaldato a 200° per 15 o 20 minuti, fino a che il miele si sarà caramellato. Servite la vostra torta rustica ben calda.

 

Torta rustica con zucchine e Roquefort

Il gusto intenso del Roquefort viene sapientemente bilanciato dalla dolcezza delle zucchine in questa torta salata che vi farà perdere la testa.

Lavate e mondate 4 zucchine di media grandezza, tagliatele a rondelle, fatele cuocere al vapore, quindi mettetele in un setaccio a maglie larghe affinché perdano tutta la loro acqua. In una ciotola, sbriciolate 150 g di Roquefort, 3 uova sbattute, 20 cl di crème fraîche e 20 g di Gruyère grattugiato; aggiustate di sale (mettetene poco perché il Roquefort conferisce al piatto già una sapidità importante) e di pepe.

In una piccola padella, fate appassire uno scalogno tagliato molto finemente in un cucchiaio di olio extravergine d'oliva e aggiungetelo, in un piatto, alle zucchine.

Srotolate un foglio di pasta frolla in una tortiera rivestita di carta da forno, distribuite sul fondo le zucchine e versate la salsa; ricoprite con un secondo foglio di pasta sfoglia, tagliate via la pasta in eccesso e richiudete i bordi cercando di ripiegarli con una decorazione.

Spennellate la superficie con un tuorlo d’uovo, bucherellatela delicatamente con i rebbi di una forchetta e infornatela a 180° per 40 minuti circa. L’accompagnamento che più si addice a una torta rustica dal sapore così deciso non può che essere una semplice ma gustosa insalata verde, condita con una francesissima vinaigrette.

 

Torta rustica con Roquefort e mele

Se in un piatto si incontrano la dolcezza delle mele e il sapore forte e deciso del Roquefort il risultato è sicuramente un successo.

Questa torta rustica ha una base davvero molto semplice e veloce da preparare, con pochissimi ingredienti: impastate energicamente 210 g di farina con 100 g di burro salato e 5 cl di acqua tiepida. Con le mani unte di olio, stendete l’impasto in una tortiera rivestita di carta da forno. Infornate per 10 minuti a 140° perché la base della torta risulti ben cotta; nel frattempo, in una terrina, sbattete le 3 uova, 20 cl di crème fraîche, 120 g di Roquefort sbriciolato, una mela Golden sbucciata, tagliata a dadini e privata dei semi; quindi, versate il composto sulla pasta e spolverizzate con 50 g di Gruyère per la gratinatura. Infornate a 200° per 15 minuti e, alla fine, se vi piace ben gratinata, portate la temperatura del forno a 250° per gli ultimi 5 minuti.

 

Torta rustica con Roquefort e pere

Le mele non sono l’unico frutto che compare in una torta rustica perché il Roquefort si sente molto a suo agio anche con le pere, con il loro sapore e il loro profumo.

Una coppia vincente per un piatto davvero speciale e ricco di gusto.

Preparate la base di pasta brisée: impastate energicamente 250 g di farina 00 con 125 g di burro freddo a cubetti insieme ad un pizzico di sale; aggiungete uno o due cucchiai di acqua ghiacciata e continuate a impastare fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo, avvolgetelo in un foglio di pellicola da cucina e mettetelo in frigo per 30 minuti. Preparate il ripieno mescolando 3 uova fresche, due cucchiai di crème fraîche o di panna da cucina, un bicchiere di latte, un pizzico di sale e pepe.

Riprendete la pasta dal frigorifero, tagliatela in due e stendete una prima sfoglia in una tortiera imburrata e rivestita di carta da forno, distribuite 150 g di Roquefort tagliato a dadini e due pere dure, lavate accuratamente e tagliate a fettine sottili con la buccia e coprite tutto con il composto di uova. Ricoprite la torta con la seconda sfoglia di pasta brisée e infornate a 200° per 30 minuti circa.

Queste torte rustiche con Roquefort si abbinano perfettamente a un buon bicchiere di Chablis, a un buon Bordeaux oppure a un Bandol Rosé.

Altri articoli