Piadina Rucola, Pomodorini e Brie

Piadina Rucola, Pomodorini e Brie
  • Più di 30 minuti
  • Secondi
  • Bassa
  • 4 persone

La piadina è una preparazione molto facile, versatile e gustosa.
Innumerevoli sono le farciture con cui è possibile riempirla. 

Quella che vedremo in questa ricetta è la Piadina rucola, Brie e pomodorini.
Sfiziosissima e fresca, oltre ai pomodorini e alla rucola potrete trovare tra gli ingredienti il Brie Président che donerà un tocco delicato e cremoso alla vostra preparazione.

Preparazione

Per preparare la piadina, setacciate la farina insieme al lievito su un piano da lavoro, create una fontana e aggiungete all’interno lo strutto (in alternativa potete usare anche l’olio di semi nella stessa quantità), aggiungete anche il miele e cominciate ad impastare per circa 10 minuti.

A questo punto incorporate lo zucchero e cominciate a versare il latte a filo.
Continuate ad impastare e dopo circa 5 minuti versate l’acqua, in ultimo il sale.

Impastate finché il composto non risulterà liscio ed omogeneo.
Una volta pronto, copritelo con pellicola trasparente e riponetelo in un luogo tiepido ed asciutto ad esempio all’interno del forno con la luce accesa per 30 minuti.

Riprendete l’impasto precedentemente riposato e poggiatelo su un piano di lavoro leggermente infarinato, tiratelo aiutandovi con un mattarello fino a raggiungere uno spessore di 2 mm.

Aiutandovi con un coppa pasta o un altro oggetto di forma tonda dal diametro di 24 cm e formate dei dischi.

La piadina è pronta per essere cotta: adagiate i dischi su una padella dal fondo basso e cuocetela su entrambi i lati per 2 minuti.
Se dovessero formarsi delle bolle bucherellatele con una forchetta; una volta cotta adagiatela calda su un piatto da portata e farcite la vostra piadina con Brie Président, pomodorini tagliati a metà e rucola.

Arrotolata oppure piegata a metà questa piadina è pronta per essere gustata.

Curiosità

La piada, o più conosciuta come piadina romagnola, è una sottile sfoglia tonda composta da farina di grano, olio di oliva, strutto, sale ed acqua.

Tante sono le ipotesi sulle origini di questa sfiziosa sfoglia di pane, infatti fin dagli antichi romani ci sono tracce di questa deliziosa preparazione.

Tradizionalmente la piadina viene cotta su un piatto di terra cotta detto teggia, ma oggi viene solitamente cotta su piastre di metallo, oppure su piastre di pietra refrattaria chiamate testo.

Conosciuta oramai in tutto il mondo la piadina è definita come il cibo nazionale dei romagnoli, e dal 24 ottobre 2014 ha ottenuto il titolo di “Indicazione Geografica Protetta”.

 

Stampa la ricetta

Contenuti correlati