I piatti tipici della cucina francese

I piatti tipici della cucina francese

Un viaggio nella cucina francese alla scoperta di piatti tipici, cibi e prodotti davvero unici apprezzati in tutto il mondo.

La Francia, si sa, è conosciuta in tutto il mondo per la sua storia, cultura ed i suoi favolosi monumenti, ma da sempre la fanno da padrone sul resto i suoi piatti tipici ed i suoi vini. 

Grazie ai suoi chef rinomati e ai loro menu, serviti nei ristoranti dislocati in ogni continente, le specialità ed i cibi francesi continuano ad aumentare la loro fama e la fama degli chef che li hanno preparati.

Quando si pensa al cibo tradizionale della gastronomia francese, saltano subito in mente i golosi piatti tipici francesi, come le prelibate torte al cioccolato, i dessert alla frutta o le salse e non si vede l’ora di prenotare un biglietto di sola andata per la Francia e tuffarsi in un tripudio di sapori unici.

Un aspetto che accomuna la cucina della Francia e quella dell'Italia è il fatto che ogni regione possiede una tradizione culinaria propria, la cui base sono gli ingredienti naturali, come le uova, le patate, il latte, il pollo, la panna, il pane, la pasta, la carne o il pesce.

Ogni ricetta, della moderna cucina francese, ha origine dallo studio attento delle caratteristiche degli ingredienti, sapientemente abbinati per creare un equilibrio di sapori straordinario anche se moltissime delle ricette tradizionali più antiche e famose sono state preparare nelle cucine quasi per caso o per distrazione da parte di chef o aiuto cuochi un po’ imbranati.

I cibi tipici francesi hanno dei nomi che da soli attirano l’affamato turista italiano ed internazionale: la bouillabaisse marseillaise, le moules frites, la ratatouille, la zuppa provenzale e il confit de canard sono solo alcune tra le tante proposte che si possono trovare sul menù di un ristorante.

A proposito di ristoranti, se volete alcuni consigli su dove mangiare quando si soggiorna a Parigi, è d’obbligo consumare i propri pasti, a pranzo o a cena, almeno una volta nei tipici e famosi bistrot: l’atmosfera di casa che si crea con le luci soffuse, gli arredamenti classici e i piatti di tradizionale popolare parigina rendono il tempo passato all’interno del locale indimenticabile.

Tra i primi piatti tipici più famosi che si possono ordinare, sono senz’altro consigliate le zuppe (chiamate in francese soupe), sia di cipolle sia di pesce che di manzo, il coq au vin, ossia il galletto al vino o il boeuf à la bourguignonne, accompagnandoli certamente con un buon vino rosso come il Bordeaux.

Anche le brasserie parigine sono un’altra tappa fondamentale in un viaggio nella capitale: questo tipo di locale offre gli intenditori la possibilità di gustare le migliori birre francesi accompagnandole a un’ottima entrecôte e alle sempre presenti pommes frites, le nostre comuni patatine fritte; invece, chi non gradisce il sapore forte dell’alcool, può sorseggiare il tipico sidro di mele, adatto anche ai ragazzi grazie alla sua bassa gradazione alcolica.

Oltre alle immancabili carni che costituiscono il piatto principale, la cena tipica francese si articola prima di tutto con l’antipasto, di solito composto da verdure cotte o terrine di carne, e subito dopo la pietanza di carne con i formaggi francesi, che non mancano mai sulla tavola.

La cucina francese, per accompagnare tutti i tipi di carne, dal maiale al manzo, offre una vasta gamma di salse.
Ogni città della Francia ha le sue salse caratteristiche, dalla borgogna alla bretagna, studiate appositamente per accompagnare i primi piatti, i secondi piatti o i contorni tipici delle diverse aree geografiche.
A seconda della regione d’appartenenza una salsa può essere salata o a base d’olio e spezie, a base di pesce o di verdura di stagione sapientemente combinati per esaltare le specialità tipiche stagionali.

I più graditi da turisti e residenti sono il Brie, il Camembert e il Roquefort, da abbinare a dei vini bianchi o rosé.
Un abbinamento ideale, veloce e gustoso, per assaporare al meglio questi formaggi è composto da taglieri di salumi e affettati, come ad esempio prosciutto o salame, accompagnati da una baguette fresca appena tagliata e accompagnati da della buona birra.

Come sfiziosa merenda si può inoltre fermarsi a gustare dei deliziosi dolcetti come i calissons accompagnati da del the come quello tipico del sud della Francia, aromatizzato alla lavanda.

Nel periodo di Natale invece, le pietanze classiche lasciano il posto ai piatti tipici francesi natalizi che si differenziano dalle prime perché sono proposti dei cibi particolari: durante il pasto le classiche terrine di carne lasciano spazio alle ostriche e al foie gras, che i francesi adorano e utilizzano nelle occasioni speciali.

 

A fine pasto è usanza servire una torta o dolci esclusivi tipici della pasticceria francese come ad esempio il croquembouche, composto da tanti bignè assemblati a forma di piramide, riempiti di crema e ricoperti di caramello o i petit four, piccole paste a base di farina e cotte al forno ideali da gustare insieme a un ottimo champagne.

Altri articoli