Quiche

Quiche

La torta salata, regina della cucina francese; un piatto semplice e gustoso che affonda le sue radici nell'antichità della storia francese.

La quiche è una torta salata famosissima nella cucina franceseè composta da un guscio di pasta briseé, una pasta molto golosa e facilissima da preparare che prende il nome da “briseé” che significa sbriciolata, basta mescolare la farina con il burro ed aggiungere cucchiai di acqua fredda quel tanto che basta per ottenere una pasta elastica e omogenea.

Una volta fatta riposare nel frigorifero, è sufficiente stenderla in una tortiera imburrata ed infarinata o semplicemente ricoperta da carta forno e farcirla a proprio piacimento.

 

 

La quiche più famosa è la quiche lorraine, originaria della regione della Lorena.

Si prepara appunto con una base di pasta briseé riempita con crème fraîche, pancetta e un composto a base di uova e panna.

 

Ma come siamo arrivati alla quiche?

Probabilmente è un retaggio storico; dobbiamo fare un salto indietro nel tempo alla fine dell’Ottocento all’epoca della guerra franco-prussiana nella quale i francesi furono costretti a cedere l’Alsazia e la Lorena al neonato impero tedesco.

Proprio quest’annessione fece sì che parte della tradizione tedesca venisse lentamente in contatto e poi assorbita dai territori neo annessi

 

Se alla quiche lorraine si aggiunge del formaggio (Emmental grattugiato), si dà origine alla quiche vosgienne, una torta salata particolarmente apprezzata e cucinata nel dipartimento di Vosgi, sempre nella regione della Lorena.

 

Un’altra alternativa che si può trovare prevede l’aggiunta della cipolla, da cui nasce la quiche alsacienne.

Questa torta si prepara prevalentemente nell’Alsazia, una zona che fin dai tempi antichi era forte di una cucina popolare e contadina, di chiara ispirazione tedesca dovuta all’annessione alla Germania durante la guerra franco-prussiana, e principalmente utilizzatrice dei prodotti semplici della terra.

Prodotti considerati poi nel tempo raffinati e lussuosi e divenuti spunto per chef stellati per le loro preparazioni.

La parola quiche in realtà non ha nulla di francese, deriva infatti dal tedesco kuchen che vuol dire appunto torta, intesa però non nel classico termine di prodotto di farina, burro uova e zucchero aromatizzato e cotto nel forno, ma di guscio che contiene un riempimento sia esso dolce o salato.

Come sempre in questi casi, le influenze e le tradizioni culinarie di un territorio si uniscono, confondono e compenetrano nelle tradizioni, usi e costumi dell’altro, subiscono perfezionamenti e caratterizzazioni, dallo spunto dell’uno si inseriscono gli ingredienti dell’altro così da assistere alla nascita di piatti unici.

 

La quiche è quel prodotto gastronomico che ci fa capire che la cucina ha il potere di unire ciò che l’uomo tenta di dividere o distruggere, è l’esempio che le tradizioni posso coesistere ed unirsi per generare prodotti nuovi che col tempo raggiungono la vera eccellenza.

La quiche è una preparazione molto versatile, la sua base neutra la rende un’ottima alleata sia nelle preparazioni salate e nelle preparazioni dolci, accontenta i gusti di tutti grazie alla possibilità di farcirla con vari ingredienti.

Come abbiamo visto bastano pochi e semplici ingredienti per fare di questa torta un piatto ricco e sontuoso, versatile da gustare sia come antipasto che come piatto unico, magari accompagnato da una semplice insalatina o con un contorno più sostanzioso a rinforzo di un pasto così completo e nutriente.

 

Altri articoli