Clafoutis di albicocche

Clafoutis di albicocche
  • Più di 30 minuti
  • Snack e Dolci
  • Bassa
  • 6 persone

Il clafoutis di albicocche è un dolce estivo, piacevole e gustoso.

La sua ricetta, facile da realizzare, è caratterizzata da soavi note alcoliche e dal gusto di un frutto delizioso, l'albicocca, avvolto da una pastella aromatizzata alla cannella e realizzata con pochi  ingredienti.
Tra questi, il latte, il Burro Président, le uova, lo zucchero, la farina e l'apricot brandy.

Un dessert che costituirà un morbido piacere per il palato, perfetto da servire a fine pasto e ottimo anche consumato come golosa merenda.

 

Preparazione

Per preparare il clafoutis di albicocche dovete prima di tutto prendere un pentolino e mettere al suo interno il Burro Président.
Fatelo fondere a fiamma debolissima e, una volta fuso, spegnete il fuoco e lasciatelo in attesa. 


Quindi lavate e tagliate le albicocche in quarti e cospargetele di zucchero di canna. 


Ad operazione conclusa, prendete una ciotola, rompeteci le uova e versateci lo zucchero e la cannella.
Lavorate per bene il tutto, fino ad ottenere un composto bello liscio. 


A questo punto unite gradatamente anche la farina setacciata, il latte, l'apricot brandy e il burro fuso.
Lavorate il tutto fino ad amalgamare per bene gli ingredienti. 


Una volta ottenuto un impasto ben amalgamato, versatelo dentro una teglia, precedentemente imburrata, dove in precedenza avrete sistemato le albicocche mondate. 


Concludete il vostro clafoutis di albicocche, cospargendolo di zucchero di canna e infornandolo a 180° per 40-45 minuti circa. 


A cottura raggiunta, sfornatelo, lasciatelo intiepidire e poi servitelo in tavola.

 

Curiosità

L'albicocca è il frutto dell'albero di albicocco.
Quest'ultimo, originario della Cina, venne introdotto nel mondo greco-romano durante il regno di Alessandro Magno.


Di colore giallo aranciato e rosso, l'albicocca si presenta come un frutto dalla polpa carnosa, che  racchiude in sé un nocciolo a guscio duro, il quale, a sua volta, contiene una mandorla.
La sua forma è oblunga o globosa ed è caratterizzata da un solco laterale.


L'albicocca si consuma al naturale ma anche in frullati, frappè, macedonie, gelati, sorbetti e dolci di vario tipo.
La si può trovare sul mercato sotto forma di confettura e di marmellata, in preparazioni sotto sciroppo o essiccata.
Tuttavia, grazie al suo sapore leggermente acidulo, questo frutto viene impiegato anche in accostamenti salati.
Ne sono esempio alcune salse che accompagnano le carni rosse. 


Dalle albicocche si possono preparare anche distillati importanti e, tra questi, ricordiamo l'apricot brandy, ingrediente del clafoutis di albicocche.

 

Stampa la ricetta

Contenuti correlati