Clafoutis di ciliegie

Clafoutis di ciliegie
  • Più di 30 minuti
  • Snack e Dolci
  • Bassa
  • 4 persone

Il clafoutis è un dolce molto buono di origine francese.

È tipico della zona del Limousine.

Esistono numerose varianti di questo ottimo dolce, tutte molto gustose, ma l’originale e più apprezzato è senz’altro il clafoutis alle ciliegie.

Il clafoutis alle ciliegie è un dolce molto semplice, poco calorico e di facile preparazione.

Preparazione

Prima di procedere con la preparazione del clafoutis alle ciliegie accendete il forno a 180 gradi.

Prendete le ciliegie, lavatele e togliete il loro peduncolo.

Asciugatele e mettetele da parte.

 

Prendete una ciotola capiente e versateci dentro le uova tenute a temperatura ambiente con 100 g di zucchero; aiutandovi con una frusta cominciate a montarle.

Quando il composto avrà raddoppiato il suo volume e avrà ottenuto un colore chiaro e spumoso aggiungete la farina setacciata, i semi della bacca di vaniglia ed il sale.

Continuate a sbattere bene il composto con la frusta fino a che non sarà tutto ben amalgamato.

 

A questo punto aggiungete, poco alla volta, il latte non troppo freddo.

Quando avrete terminato con il latte, aggiungete il brandy: in questo modo otterrete una pastella non troppo densa.

Prendete il Burro Président ed imburrate una pirofila dai bordi bassi o una tortiera dal diametro di 38 centimetri; cospargete il fondo con lo zucchero rimasto.

Prendete le ciliegie e distribuitele sul fondo della pirofila, fino a ricoprire l’intera area e versateci sopra la pastella.

 

 

Infornate nel forno preriscaldato a 180 gradi per 55 minuti, o fino a che la superficie non si presenti ben dorata.

A cottura ultimata sfornate il vostro clafoutis di ciliegie e lasciatelo intiepidire prima di servirlo.

 

Curiosità

Quando si preparano le ciliegie per questo goloso dolce ci si prodiga a denocciolare le ciliegie in modo da poter mordere senza preoccupazioni ogni boccone del dolce.

Invece, i veri puristi del clafoutis alle ciliegie, sconsigliano di denocciolare la ciliegia, perché nel nocciolo del frutto risiedono molte sostanze nutritive e gran parte del gusto.

Inoltre durante la cottura, con il frutto integro, la ciliegia non perde i suoi succhi che si riverserebbero nel composto rendendolo troppo molle. 

Stampa la ricetta

Contenuti correlati