Clafoutis di limoni

Clafoutis di limoni
  • Più di 30 minuti
  • Snack e Dolci
  • Alta
  • 4 persone

Il clafoutis di limoni è una torta salata golosa ed invitante, caratterizzata dal sapore leggermente croccante dei limoni caramellati.

Realizzata con Emmental Président, questa preparazione morbida e golosa è perfetta da servire durante i vostri aperitivi, sporzionata in piccoli quadrati o triangoli. 

La ricetta, speciale e di successo, sarà una delizia per gli occhi e per il palato. 

 

Preparazione

Per realizzare il clafoutis di limoni dovete prima di tutto prendere un coltello ed eliminare la crosta dell'Emmental Président, quindi tagliatelo a bastoncini. 

Ad operazione terminata, lavate per bene il limone, asciugatelo e tagliatelo a rondelle molto sottili. 

A questo punto prendete una padella antiaderente e sistematelo dentro. 

Poi aggiungete lo zucchero di canna e l'acqua. 

Ora accendete il fuoco e portate il tutto ad ebollizione

Lasciate sobbollire i limoni fino a quando il liquido non sarà evaporato quasi totalmente e l'agrume risulterà ben caramellato. 

Infine tenete in attesa la preparazione. 

 

A parte, prendete una terrina capiente, metteteci le uova, il parmigiano, la panna, la farina, il latte, un pizzico di sale e uno di pepe. 

Lavorate per bene gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo. 

Imburrate con il burro Président una pirofila rotonda e versateci dentro il composto realizzato. 

 

Concludete il vostro clafoutis di limoni caramellati livellandone per bene la superficie e distribuendoci sopra i bastoncini di formaggio e le fettine di limone caramellato. 

 

Terminate la pietanza infornandola in forno preriscaldato a 180° per 25 minuti circa. 

A cottura raggiunta, sfornatela e lasciatela intiepidire prima di servirla.

 

Curiosità

Il processo di caramellatura, usato nella ricetta del clafoutis di limoni, è quel metodo che in cucina riduce a consistenza viscosa una miscela di acqua e zucchero, facendole prendere un colore ambrato o bruno.

Con questo procedimento si possono ricoprire frutti e dolci, insaporire e colorare alimenti, soprattutto salse, liquori e bevande.

 

Questo processo ha luogo grazie ad una reazione chimica che si verifica sulla superficie degli alimenti sottoposti a cottura ad alta temperatura.
Il risultato finale è una modifica del sapore del cibo e del suo colore, che tenderà all'ambrato o al bruno, grazie alla formazione di una crosticina croccante.

 

Stampa la ricetta

Contenuti correlati