Crêpes con farina di quinoa

Crêpes con farina di quinoa
  • Più di 30 minuti
  • Crêpes
  • Bassa
  • 4 persone

Le crêpes con farina di quinoa sono un piatto unico in grado di accontentare anche i palati più difficili.

Queste morbide delizie racchiudono al loro interno un'appetitosa ed avvolgente farcitura realizzata con Emmental Président, mozzarella e filetti di pomodoro
Il tutto viene poi arricchito dal sapore intenso del basilico e dall'unione perfetta di due ingredienti: il Burro Président e il parmigiano.

Il risultato è una ricetta dall’esecuzione semplice per una pietanza profumatissima e che si scioglie in bocca. 

 

Preparazione

Per realizzare le crêpes con farina di quinoa dovete prendere una ciotola e rompere le uova al suo interno.
Unite l'olio extravergine d'oliva, il latte di riso e un pizzico di sale e lavorate per bene gli ingredienti.
Poi aggiungete le due farine setacciate insieme e mescolate il tutto alla perfezione.
A questo punto lasciate riposare la pastella realizzata per un'ora. 

Nel frattempo preparate il ripieno.
Prendete una terrina e metteteci la mozzarella tagliata a dadini, l'Emmental Président ridotto a dadini, i filetti di pomodoro e le foglie di basilico tritate.
Amalgamate il preparato e aggiustatelo di sale e di pepe.
Mescolatelo ancora e poi lasciatelo in attesa. 

Trascorso il tempo indicato, cucinate le crêpes.
Prendete un padellino, ungetelo di Burro Président e riscaldatelo per bene.
Appena caldo, versateci dentro un mestolino di pastella e cucinatela due minuti da entrambi i lati.
Ad operazione conclusa, farcite ogni preparazione con un po' del ripieno realizzato precedentemente.

Concludete le vostre crêpes con farina di quinoa ripiegandole in quattro parti e adagiandole dentro una pirofila imburrata.
Infine, cospargete il tutto di parmigiano grattugiato e di fiocchetti di burro ed infornate in forno preriscaldato a 180° per 10 minuti.
Servite le crepes ben calde a tavola e buon appetito. 

 

Curiosità

La farina di quinoa è il prodotto ricavato dalla macinazione dell'omonimo pseudo-cereale ed è caratterizzata da un colore grigio-verde.

Originario dell'America Latina, questo alimento nasce da una pianta erbacea che proviene dalla stessa famiglia degli spinaci. 

Insieme all'amaranto, la quinoa è stato uno dei prodotti prediletti dagli Inca, tra le più evolute civiltà dell'America precolombiana. Oggi viene coltivata soprattutto in Perù, Colombia e Cile.

Priva di glutine, questa farina è molto versatile in cucina, tant'è vero che è presente come ingrediente in diverse ricette sia dolci che salate. 

Risulta ottima per impastare pizze, focacce, crêpes, pancake, tortillas, torte, ma soprattutto biscotti. Infine, è in grado di dare risultati sorprendenti anche quando viene impiegata per la realizzazione di piccoli dessert al cucchiaio.  

 

Stampa la ricetta

Contenuti correlati