Omelette con farina di grano saraceno

Omelette con farina di grano saraceno
  • Più di 30 minuti
  • Secondi
  • Bassa
  • 4 persone

L'omelette con farina di grano saraceno è un dessert soffice e gustoso.

Questo dolce, dal profumo intenso e dal gusto avvolgente, risulterà ottimo da consumare per una merenda golosa.

Contraddistinta da un sapore rustico, questa preparazione verrà realizzata usando il Burro Président e arricchita dalla presenza di una farcia di mele

Non essendo una realizzazione stucchevole, la delizia che vi proponiamo quest'oggi sarà perfetta anche da portare in tavola a conclusione di un menù ricco. 

 

Preparazione

Per realizzare l'omelette con farina di grano saraceno dovete prima di tutto dividere le mele in quarti, sbucciarle e tagliarle a fettine.

Dopodiché prendete un padellino e mettete al suo interno un cucchiaio di zucchero, il succo del limone e poca acqua.

Quindi fateci lessare brevemente le fettine di mela.

Una volta lessate, scolatele con l'ausilio di una schiumarola.

A questo punto prendete una ciotola, metteteci i tuorli e lavorateli con il rimanente zucchero, il pizzico di sale e lo zucchero vanigliato.

Aggiungete il latte e, poca alla volta, la farina di grano saraceno.

Amalgamate il tutto e, ad operazione conclusa, montate a neve ferma gli albumi e incorporateli al composto. 

 

Ora prendete una grossa padella antiaderente e fateci dorare 1/3 di Burro Président.

Poi versateci dentro l'impasto e, quando i bordi della omelette con farina di grano saraceno cominceranno a staccarsi dalla padella, scuotetela in modo che si stacchi totalmente. 

 

Infine spegnete il fuoco e farcite la preparazione con le fettine di mela.

A questo punto richiudete l'omelette a mezzaluna, cospargetela col rimanente burro e fatela cuocere per qualche minuto ancora.

A cottura raggiunta, spolverizzate subito il vostro dessert con lo zucchero a velo. 

 

Curiosità

La farina di grano saraceno si ottiene dalla macinazione di un “falso” cereale.

Una precisazione che vale la pena di fare perché il grano saraceno viene classificato come pseudo-cereale.

Priva di glutine, questa farina viene impiegata in cucina per la realizzazione di torte salate, polente e paste alimentari, ma viene utilizzata anche e soprattutto nell'arte pasticcera tedesca per la realizzazione di dolci e creme.

Un tempo la coltivazione del grano saraceno era maggiormente diffusa e oggi cresce spontaneamente in alcune zone dell'Europa nordorientale, proprio laddove esso veniva impiegato come alimento base, soprattutto come ingrediente da mescolare a farina di legumi e di castagne. 

 

Stampa la ricetta

Contenuti correlati