Pizza con brie

Pizza con brie
  • Più di 30 minuti
  • Primi
  • Bassa
  • 1 persona

La pizza è uno di quei piatti che permette di esprimere a 360 gradi la propria fantasia in materia di abbinamenti di sapori.

La pizza preparata in casa però, ci pone sempre mille interrogativi: la pasta deve essere alta? Bassa? Croccante? Soffice? Carica di ingredienti? Con pomodoro? Bianca?

Per fortuna i supermercati ci vengono in aiuto, vendendo gli impasti pronti: basta stendere la base nella teglia e farcirla come meglio crediamo.

La ricetta della pizza con brie è molto semplice ma davvero piena di gusto!

 

Preparazione

Per preparare la pizza con brie, iniziate prendendo una teglia da forno e, con l'aiuto di un pennello, ungetela d'olio, ma senza esagerare con la quantità.

Ponete il panetto di pasta per pizza al centro della teglia e, con il movimento delle sole dita, stendetela fino a ricoprire tutta la teglia.

Dovete picchiettarla con le dita, come se doveste suonare un pianoforte.

Una volta stesa la pasta, tagliate la mozzarella a cubetti piccoli e riducete il Brie Président a pezzetti senza eliminare la crosta.

Condite la salsa di pomodoro con un pizzico di sale, pepe e un filo d'olio.

 

Con un cucchiaio versate metà del pomodoro sulla base della pizza, distribuitelo bene su tutta la pasta ed infornate per 7 minuti in forno caldo a 220 gradi.

Trascorso il tempo indicato, togliete la teglia dal forno e unite il pomodoro rimasto.

A questo punto disponete i dadini di mozzarella in modo uniforme e poi effettuate la stessa operazione con i pezzetti di Brie Président.

Infornate nuovamente per altri 8/10 minuti alla stessa temperatura per terminare la cottura.

Nel caso in cui il formaggio non si fosse completamente sciolto, mantenete la teglia in forno per qualche altro minuto.

La vostra pizza con brie è pronta per essere servita.

 

Curiosità

Nel compiere la prima operazione di questa ricetta dovete stare attenti: infatti, se ungete troppo la teglia prima di stendere la pasta, questa operazione vi risulterà molto difficile, in quanto la pasta scivolerà troppo sulla teglia.

Inoltre, oltre a scivolare, la pasta assorbirà troppo olio, creando un effetto chewing gum molto fastidioso, e non riuscirete più a stenderla.

Allo stesso modo dovete evitate di tirare la pasta usando i palmi delle mani, perché un trattamento troppo aggressivo provocherebbe un irrigidimento della pasta, che in cottura risulterebbe ancora più accentuato.

 

Stampa la ricetta

Contenuti correlati