Risotto Asparagi e Camembert

Risotto Asparagi e Camembert
  • Più di 30 minuti
  • Primi
  • Bassa
  • 4 persone

Il risotto asparagi e camembert è un primo piatto gustosissimo, da preparare quando l'ingrediente principe è fresco e di stagione.

Quando gli asparagi sono freschi il buon risultato della preparazione è garantito.

Il sapore delicato ma deciso degli asparagi avvolge i chicchi di riso con delicatezza, mentre il Camembert Président, usato per la mantecatura, lega alla perfezione tutti gli ingredienti, rendendo la ricetta ancora più saporita, morbida e cremosa.

Il consiglio è di prepararlo all'ultimo momento e di servirlo subito: in questo modo potrete gustare una pietanza perfetta, che sa regalare grandi sapori alle papille gustative.

Preparazione

Per preparare il risotto asparagi e camembert iniziate dagli asparagi. Puliteli eliminando la parte dura del gambo, poi tagliateli a rondelle non troppo sottili e mettete da parte le punte intere.

In una vaporiera mettete le rondelle di asparagi a cuocere per 10 minuti, in modo da renderle morbide.

Affettate finemente la cipolla, tritate l'aglio e metteteli a soffriggere nell'olio per qualche minuto.

Quando la cipolla si sarà imbiondita, aggiungete gli asparagi cotti a vapore e un pizzico di sale.

Fate insaporire il tutto per un paio di minuti e poi aggiungete il riso.

Fate tostare il riso per 3 minuti e poi sfumatelo con il vino bianco.

Quando il vino sarà evaporato, aggiungete dell'acqua sino a coprire tutto il riso, più un ulteriore mestolo.

Unite le punte di asparagi, salate e pepate e fate cuocere il riso fino al completo assorbimento dell'acqua.

Nel frattempo tagliate a tocchetti il Camembert Président.

Quando il riso avrà assorbito l'acqua, togliete dal fuoco e aggiungete il Camembert Président tagliato a pezzetti.

Mantecate bene il riso con il formaggio e fate riposare il tutto 3 minuti.

Impiattate e servite il vostro risotto asparagi e camembert ben caldo.

Curiosità

Se volete dare ancora più sapore al vostro risotto, quando aggiungete l'acqua utilizzate quella di cottura degli asparagi.

Questa cosa può essere fatta anche utilizzando la vaporiera: infatti il vapore che passa attraverso gli asparagi trattiene in sé del sapore.

Man mano che il vapore tocca le pareti della pentola, trasforma nuovamente il suo stato e torna allo stato liquido che, scendendo nuovamente nella pentola, si mescola con il resto dell'acqua rendendolo molto saporito.

Stampa la ricetta

Contenuti correlati