Sbriciolata con Marmellata

Sbriciolata con Marmellata
  • Più di 30 minuti
  • Snack e Dolci
  • Bassa
  • 4 persone

La sbriciolata con marmellata è un dessert dal gusto avvolgente e dal profumo penetrante.

Semplice da realizzare, questa ricetta si presta per essere portata in tavola per una festa o un'occasione speciale.

Il risultato finale è uno scrigno goloso caratterizzato dalle note soavi del cognac che, fondendosi con il sapore intrigante della marmellata d'arance, dà vita ad un ottimo dolce.

 

Preparazione

Per realizzare la sbriciolata con marmellata, dovete prendere prima di tutto una terrina e versare al suo interno la farina setacciata insieme al lievito, lo zucchero, il Burro Président tagliato a tocchetti e il cognac.

Lavorate velocemente gli ingredienti con l'ausilio delle mani, cercando di sbriciolare alla perfezione il burro con la farina.

Dopodiché prendete una tortiera di 20 centimetri di diametro e rivestitela con carta da forno, previamente bagnata e strizzata.

Una volta rivestita, metteteci dentro una parte d'impasto, foderandone il fondo e il bordo per un'altezza di 1 centimetro circa.

Ad operazione eseguita, pressate la superficie della pasta leggermente, usando il dorso di un cucchiaio, quindi versateci all'interno la marmellata d'arance.

Infine rivestite la superficie della vostra realizzazione con il rimanente composto.

Concludete la sbriciolata con marmellata, infornandola in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti circa.

A cottura raggiunta, sfornatela e lasciatela raffreddare.

Quando sarà fredda, toglietela dallo stampo e cospargetela leggermente di cacao dolce.

 

Curiosità

Per ottenere un'ottima marmellata casalinga è necessario seguire alcuni accorgimenti.

Prima di tutto bisogna scegliere sempre della frutta sana, matura e fresca.

Dopodiché è bene farla cucinare un po' sul fuoco prima di unire lo zucchero.

La frutta infatti, liberando acidi e pectina, facilita la “presa” della realizzazione; questo accade perché essa assorbe lo zucchero quando la sua stessa acqua si riduce.

Per ottenere un risultato degno di nota è bene impiegare pentole con il fondo spesso.

Per verificare la cottura della marmellata è necessario fare la prova del piattino, ovvero lasciare scivolare un po' di preparato sopra un piattino perfettamente asciutto: se la marmellata si attacca senza lasciare contorni acquosi significa che è pronta.

Una volta pronta, sarà bene versare subito la marmellata in vasi di vetro sterilizzati, quindi far raffreddare il preparato.

Solo dopo bisognerà chiudere i barattoli ermeticamente.

È preferibile impiegare barattoli di vetro chiaro e non eccessivamente grandi.

Per conservare al meglio la marmellata è inoltre consigliabile far sterilizzare nuovamente i barattoli dopo averli chiusi o, ancora, ricoprirne la superficie con un dischetto di carta da forno ben imbevuto di liquore.

 

Stampa la ricetta

Contenuti correlati