Ricetta Waffle Francesi - le Gaufres

Ricetta Waffle Francesi - le Gaufres

Gaufres francesi, Waffle americani, tanti modi per chiamare un dolce nido che raccoglie il sapore goloso di salse e frutta fresca e regala momenti di vero piacere

Spesso accade che un dolce tipico di un paese venga preso in prestito dal resto del mondo per la sua bontà generando però confusione sulla sua origine.
Succede ad esempio ai waffles, o gaufres che in francese significa nido d’ape, famosissime mini torte dolci lievitate, divenute famose e molto popolari davvero ovunque.
Passeggiando per le strade di tutte le città è ormai facile venire attratti dall’intenso profumo che proviene da pasticcerie o bar che stanno preparando queste cialde golose.
Anche il loro nome cambia a seconda del paese, si chiamano Waffel in Germania, Waffle negli Stati Uniti, e sono arrivati anche in Italia con questo nome, Gaufre in Francia.
Le gaufres prendono il loro nome dalla forma goffrata impressa loro dall’apposita macchina nella quale vengono preparate.
La loro origine si fa risalire addirittura all’antica Grecia e già nel XVIII secolo queste piastre si regalavano ad una sposa, in occasione delle sue nozze come augurio di una vita coniugale felice.

Quelle sicuramente più famose sono le gaufres del Belgio e, siano esse di Bruxelles o siano esse di Liegi, sono davvero imperdibili.
La differenza tra le due preparazioni sta nello zucchero dell’impasto.
La gaufre di Liegi, molto spessa, contiene dello zucchero perlato che crocchia ad ogni morso e la rende particolarmente dolce.
Gustata calda, sprigiona ancor di più la sua fragranza delicata.
La sua cugina di Bruxelles, invece, è più leggera ed è servita con un’abbondante spolverata di zucchero a velo o ricoperta di crema pasticcera e fragole.
Gli ingredienti delle gaufre di Bruxelles sono: farina, uova, latte, burro, una bustina di zucchero vanigliato, un pizzico di sale.
La ricetta è la seguente:
fate bollire il latte con lo zucchero vanigliato e, nel frattempo, fate sciogliere il burro in una casseruola. 
Separate i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve ben ferma con un pizzico di sale. 
Unite i tuorli, lo zucchero semolato e cominciate a sbattere velocemente aggiungendo il latte tiepido e la farina setacciata fino ad ottenere un composto omogeneo e uniforme. 
Amalgamate i bianchi al composto sempre procedendo dall’esterno verso l’interno per non sgonfiare i bianchi d’uovo con un cucchiaio di legno o con un leccapentola. 
Per dosare la pastella e versarla sulla piastra, potete utilizzare una brocca anche se un semplice mestolo andrà benissimo. 
Per le gaufres di Liegi invece dovrete aggiungere il lievito di birra, il miele, la cannella, il bicarbonato e lo zucchero perlato. 
Unite la farina, l’acqua, il lievito, lo zucchero semolato, le uova e lasciate lievitare in un luogo asciutto per 15 minuti circa. 
Quindi incorporate il miele, il burro, altra farina, il sale, lo zucchero vanigliato e il bicarbonato. 
Lasciate lievitare ancora per altri 10 minuti e aggiungete lo zucchero perlato. 
Formate delle palline di pasta e lasciatele lievitare ancora per 15 minuti. 
La loro cottura dovrà avvenire a fuoco dolce per le gaufres più grandi e a fuoco alto per le gaufres che avranno delle maglie più profonde. 
Vista la loro consistenza, potrete servirle senza l’aggiunta di altri ingredienti o, se vi piace, accompagnate da miele, sciroppo d’acero, marmellata e burro di arachidi. 
Se fate un giro a Liegi, non dimenticate di acquistare una bottiglia di sciroppo di Liegi, sarà perfetto per le gaufre che proverete a preparare a casa.

 

Croccante fuori e morbido al suo interno, questo dolce nasce per la prima colazione in Nord Europa ma la sua ricetta base è talmente versatile e gustosa che si può trasformare subito in un goloso dessert o in una divertente merenda per i vostri bambini.
La pastella si può preparare anche in anticipo, separata però dai bianchi d’uovo.
Quando siete pronti per mettervi ai fornelli e cucinare questi nidi deliziosi, unite gli ingredienti e procedete.
Il tempo di cottura varia dai tre ai quattro minuti.
Tagliateli subito quando sono ancora caldi altrimenti dopo sarà più difficile.

Degni sostituti di biscotti o del classico pane e marmellata, il loro accompagnamento ideale, se si tratta di una merenda o di un pomeriggio di festa per i vostri bambini, è sicuramente la crema di nocciole che con un po’ do granella di nocciole trasformerà questo piatto in una golosissima pausa dai giochi.
E in occasione di una festa, perché non pensare di comporre un’originalissima torta di compleanno proprio con le gauffre?
Potrete prepararne diverse, sistemarle a raggiera e sovrapporle alternandole con strati di crema Chantilly e fragoline di bosco.
Alla fine potete guarnire con zucchero a velo vanigliato, ciuffetti di panna montata e frutti di bosco.

Le gaufre però sono un dolce particolarmente scenografico e pensare di presentarlo in tavola come dessert dopo una cena tra amici o nel buffet dei dolci delle feste come Natale, Pasqua o Carnevale (la tradizione le vuole come dolce tipico del martedì grasso) vi farà fare sicuramente una bellissima figura.
Renderete tutti molto felici perché la loro forma a nido d’ape nasce per contenere tantissime salse e farciture golose che si possono abbinare ed essere accompagnate anche da un liquore o un vino da dessert.
Diventerà il nido che contiene tutta la dolcezza da riservare ai vostri ospiti.
Gli abbinamenti di maggior successo sono sicuramente quelli con la frutta fresca e, vista la stagione, le fragole sono perfette accompagnate con della panna montata.
Anche le salse ai frutti di bosco o al cioccolato, insieme a pezzettini di banana e caramello fuso si sposano benissimo con la gaufres.
Per la versione serale, perfetto l’abbinamento con gelato e amarene che si incastreranno all’interno del nido.

Le ricette per divertirsi in cucina con le gaufres sono veramente moltissime e ce ne sono anche per chi, in vista della bella stagione, ha deciso di mettersi a dieta e portare in tavola piatti light, verdure di stagione e contorni leggeri per tornare in forma.
Esistono infatti molte ricette di gaufre salate che possono essere una valida alternativa ai primi piatti, di pasta o di riso nelle giornate di primavera.


Per chi vuole il gusto ma senza l’apporto di calorie, la ricetta di questa gaufre è perfetta, senza burro né zucchero.
Attenzione però alla farcitura!
Se scegliete di accompagnarle con salse golose, crema o panna, a nulla servirà l’impegno.
In una ciotola sbattete le uova come se voleste preparare un’omelette.
Quindi aggiungete la farina, il lievito, un cucchiaino da caffè di zucchero, sale, latte e un filo d’olio extravergine d’oliva.
Continuate a mescolare fino ad ottenere in consistenza liscia.
Questa ricetta non prevede tempi di lievitazione, quindi versate subito nel vostro waffel baker la pastella e lasciate cuocere.

Per chi desidera trovare una ricetta per preparare delle gaufre veloci, croccanti e senza latte ci sono le gaufre alla birra.
Versate la birra in una terrina e lasciate che la schiuma svanisca.
Nel frattempo, sbattete le uova in un altro recipiente, aggiungete il burro fuso, lo zucchero, lo zucchero vanigliato e il succo di un limone.
Mescolate energicamente per due minuti e aggiungete la birra.
Quindi aggiungete poco alla volta la farina, il lievito e il sale.
Cuocete e servite con la salsa al cioccolato, il sapore sarà paradisiaco e non vi sarà traccia di luppolo.

Non solo zuccherine, come abbiamo già visto, le gaufre possono anche essere salate e sostituire degnamente i secondi piatti di un pranzo all’aperto in un giorno di primavera in maniera originale e divertente.
Preparate il composto unendo farina, groviera, uova, sale, burro, latte, sale e pepe nero e frullateli insieme fino ad ottenere una pastella liscia.
Lasciate riposare per un’ora e cuocete le gaufres un minuto per lato.
Questa preparazione vi regalerà l’impasto ideale per servire un gustoso piatto unico accompagnato con affettati, formaggi e noci sbriciolate.

Perfette anche come antipasti, invitanti per la loro croccantezza, le gaufre con le patate sono il contorno adatto a piatti salati di carne o pesce o come aperitivo in una serata tra amici.
Fate sciogliere il burro e aggiungetevi la noce moscata, sale, pepe e aglio.
Aggiungetelo in una terrina con il purè di patate, la panna, la farina, le uova leggermente sbattute e il parmigiano.
Amalgamante tutti gli ingredienti e quando la macchina sarà ben calda, versate il composto e preparate questa cialda piena di gusto.

Se non siete ancora muniti di macchina per gaufre o waffle, niente paura!
Ce ne sono davvero molte in commercio, anche a basso costo e di diverse misure, con facili istruzioni per imparare ad usarlo alla perfezione.
Trovate molti articoli online che vi spiegano il loro funzionamento e siti dove acquistarli senza muovervi da casa.
Preparare le gaufres è divertente anche perché si possono fare di tante forme diverse e creare così piatti unici, speciali, fantasiosi e sempre diversi.
Esistono piastre a forma di cuore o di fiore, o triangoli che vi permetteranno di montare dei dolci ventagli.
Una volta comprato questo magico forno, la vostra cucina vi sembrerà una profumatissima pasticceria.

 

« Torna a tutti gli articoli

Altri articoli