Come cucinare le carote

Come cucinare le carote

La carota è senza dubbio uno degli ortaggi più versatili che ci siano: non manca mai in fondo al frigorifero, con i suoi toni brillanti e vivaci colora le nostre tavole durante tutto l'anno ed è perfetta per preparazioni sia dolci che salate.

 

In virtù del suo gusto delicato e dolciastro, infatti, è possibile ritrovare questo prodotto sia come contorno per secondi di carne e pesce che nei morbidi impasti delle torte per la prima colazione.

 

Quando si pensa alle carote la prima cosa che viene in mente è certamente il loro colore arancione acceso, ma sebbene questa sia la variante di carote più comune e conosciuta, non mancano tipologie dalle sfumature più particolari. Le carote bianche ad esempio sono ottime crude, cotte al forno e all'interno di minestre con erbe aromatiche; quelle gialle invece si prestano benissimo alla cottura al vapore; le carote di colore rosso, come le barbabietole, sono perfette per le insalate; e infine ci sono le carote nere, molto apprezzate nella cucina orientale e impiegabili per la preparazione di una cremosa vellutata o di un centrifugato dalle insolite tinte violacee.

 

Alcuni tipi di carota possono avere una forma più o meno storta e bitorzoluta, ma ci sono anche le carote piccole dall'aspetto liscio e uniforme: si tratta delle carote novelle, quelle colte giovanissime, caratterizzate da una consistenza croccante, per nulla fibrosa, e quindi ideali per essere consumate ancora crude. Le carotine disponibili sui banchi delle verdure, al contrario, non rappresentano un formato nano della carota classica: le cosiddette baby carote infatti sono delle semplici carote standard modellate per avere una dimensione più piccola e un aspetto più attraente, specie presso i bambini*.

 

Pulire le carote prima di impiegarle nelle varie ricette è un'operazione facilissima: non dovrete fare altro che raschiare via lo strato superficiale degli ortaggi aiutandovi con un coltello o con un pelapatate e poi spuntarle alle estremità adagiandole su un tagliere di legno; a quel punto sciacquatele sotto l'acqua corrente e poi, a seconda delle preferenze, tagliatele a rondelle, a bastoncini, a cubetti, alla julienne oppure grattugiatele.

 

Gli utilizzi della carota in cucina sono molto variegati: può sembrare scontato ma utilizzare questi ortaggi nella preparazione di un soffritto con sedano e cipolla permette di dare una marcia in più a numerosi sughi, risotti e piatti di di carne come lo spezzatino; messe a bollire in acqua con altre verdure, invece, le carote possono dar vita a un gustoso brodo vegetale. Non solo: potete preparare un contorno saporito di carote saltate in padella nel burro, arrostirle in forno o sulla piastra prima di insaporirle con varie spezie, renderle protagoniste di un bel primo come gli gnocchi di carote oppure frullarle e utilizzare la crema di carote per la preparazione di diversi dolcetti.

 

Insomma, se volete adoperare questi coloratissimi ortaggi nei vostri piatti, avete un'ampia scelta di ricette con le carote a vostra disposizione. In questa pagina ne troverete raccolte alcune delle più invitanti, che potete replicare senza troppe difficoltà per gustare appieno tutto il loro potenziale.

 

 

Come cucinare le carote al forno

 

I contorni a base di carote realizzati con la cottura al forno donano a questi ortaggi una croccantezza davvero irresistibile, sia quando le carote vengono cucinate da sole con gli aromi, sia quando vengono cotte in abbinamento ad altri ingredienti.

 

Provate, per esempio, le carote cotte al forno al profumo di aglio, perfette per accompagnare un secondo a base di pollo. Pulite 1 kg di carote grattando via la buccia e tagliatele ciascuna in 2 o 3 pezzi; mettetele in una ciotola e insaporite con 2 spicchi d'aglio grattugiati, un cucchiaio di paprica (dolce o piccante), olio extravergine d'oliva e una presa di sale e pepe. Mescolate bene e poi sistemate le carote condite su una teglia foderata con carta da forno, avendo cura di non ammassarle una sopra l'altra; infine, cuocete a 180° per 25 minuti rigirandole di tanto in tanto.

 

Accostate alle patate, le carote al forno rappresentano il perfetto bilanciamento tra morbido e croccante, nonché tra dolciastro e salato. Per preparare le carote con patate al forno avete bisogno dei seguenti ingredienti: 400 g di carote; 4 patate medie; 1 cipolla; 1 rametto di rosmarino; olio extravergine d'oliva q.b.; sale e pepe q.b.

 

Lavate e pelate le patate, tagliatele e tocchetti non troppo grandi e mettetele in una pirofila insieme alla cipolla finemente tritata e alle carote già pulite e tagliate a pezzetti; insaporite con rosmarino tritato, olio e un pizzico di sale e pepe, dopodiché infornate a 200° per 40 minuti circa.

 

Un'altra ottima ricetta è quella della carote alla parmigiana: per questa preparazione dovete tagliare a rondelle 800 g di carote e farle rosolare in un tegame con un filo d'olio per 5 minuti; trascorso questo tempo, trasferitele in una pirofila capiente e alternate uno strato di carote, uno di salsa di pomodoro insaporita con aglio, cipolla e origano e un ultimo strato di Camembert Président tagliato a fette. Completate con una spolverizzata di parmigiano grattugiato e cuocete per mezz'ora in forno caldo a 180°: vedrete che il risultato finale sarà uno sformato dalla consistenza incredibilmente morbida e filante.

 

Se poi vi piacciono le carote gratinate, tagliatele a bastoncini, sistematele in una teglia e copritele con una manciata di pane grattugiato precedentemente insaporito con aglio, olio e prezzemolo tritato finemente. Basteranno solo 20 minuti di cottura in forno preriscaldato a 200° per ottenere un risultato sfizioso e stuzzicante.

 

Infine, tra le ricette cotte al forno a base di carote, non perdetevi la squisita torta salata di carote e zucchine. In questo caso, le dosi necessarie sono le seguenti: 1 rotolo di pasta sfoglia; 4 carote; 4 zucchine; 100 g di Caprini Freschi Président; 250 g di ricotta; 3 uova; 1 cipolla; 1 spicchio d'aglio; 50 g di parmigiano grattugiato; noce moscata q.b.; olio extravergine d'oliva q.b.; sale e pepe q.b.

 

Per prima cosa, tritate finemente l'aglio e la cipolla e fateli appassire in una padella antiaderente con un cucchiaio di olio. In una terrina, amalgamate la ricotta con i Caprini Freschi aiutandovi con uno sbattitore elettrico, quindi aggiungete le uova e il parmigiano grattugiato; infine, insaporite con il soffritto di aglio e cipolla, un pizzico di noce moscata e una presa di sale e pepe. Lavate e spuntate sia le zucchine che le carote, dopodiché tagliatele a fette sottili nel senso della lunghezza per mezzo di una mandolina.

 

Ora stendete il rotolo di pasta sfoglia in una tortiera foderata con carta da forno, bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e riempitela con le fette di verdure alternandole a spirale dall'esterno verso l'interno. Versate dunque il composto di uova e formaggi nella teglia, facendo sì che penetri tra gli strati di zucchine e carote, e poi ripiegate i bordi di sfoglia verso l'interno. Infornate a 180° per circa 30 minuti e lasciate intiepidire il rustico per una decina di minuti prima di servirlo.

 

 

Come cucinare le carote alla julienne

 

Tagliate alla julienne, le carote crude possono trasformarsi in una fantastica insalata: il loro gusto delicato e fresco si abbina molto bene a una gran varietà di verdure, per preparazioni piene di colori e di gusto che sapranno sicuramente stuzzicare il vostro appetito e la vostra fantasia.

 

Le opzioni sono davvero tantissime: provate ad esempio l'insalata di carciofi e funghi champignon con carote alla julienne, condita con un'emulsione di olio, succo di limone, sale e pepe macinato al momento, più una generosa manciata di scaglie di parmigiano. Un'altra idea invitante è quella dell'insalata a base di cimette di cavolfiore lesso, asparagi selvatici sott'olio e carote tagliate alla julienne, alla quale potreste aggiungere anche il tocco dei gamberetti saltati in padella per una nota più consistente.

 

Se queste idee non fossero ancora abbastanza per convincervi, provate l'insalata di spinaci freschi, carote alla julienne, olive nere denocciolate e gherigli di noci grossolanamente tritati: condite l'insalata con olio extravergine d'oliva e un paio di cucchiai di aceto di mele e servitela con l'aggiunta di croccanti crostini di pane.

 

Che ne direste poi di utilizzare questa versione delle carote per arricchire anche un primo piatto di pasta? I fusilli con sugo di melanzane e carote alla julienne sono perfetti per un pranzo estivo veloce e facile da preparare. Le dosi per 4 persone sono: 350 g di fusilli; 1 melanzana; 200 g di carote alla julienne; 1 spicchio d'aglio; 250 g di pomodori pelati; 100 g di prosciutto crudo a dadini; olio extravergine d'oliva q.b.; sale q.b.

 

Innanzitutto, lavate la melanzana e tagliatela a cubetti, quindi soffriggetela in padella con qualche cucchiaio d'olio e uno spicchio d'aglio; aggiungete i pomodori pelati, regolate di sale e lasciate cuocere il sugo a fiamma bassa per circa 20 minuti. Nel frattempo, portate a bollore una pentola di abbondante acqua salata, calate la pasta e portatela a cottura secondo i tempi indicati sulla confezione; scolatela al dente e trasferitela nel tegame con il condimento. A questo punto, aggiungete in pentola le carote alla julienne e i dadini di prosciutto crudo, amalgamate il tutto con delicatezza e servite.

 

 

Come cucinare le carote in agrodolce

 

Non solo insalate, antipasti e primi: è arrivato il momento di parlare delle carote in agrodolce, un contorno veloce che si presta sia ad accompagnare i secondi di carne che a condire delle bruschette per l'aperitivo.

 

Il procedimento è davvero molto semplice: dopo averle tagliate a rondelle e sbollentate in acqua salata bollente per 5 minuti, cuocete le carote al burro in una padella antiaderente aggiungendo zenzero fresco grattugiato e un cucchiaio di zucchero o di miele; lasciate andare la cottura a fiamma dolce per circa 20 minuti, aggiungendo un po' d'acqua se necessario; infine sfumate le carote con una tazzina di aceto o di vino bianco e lasciate evaporare il liquido di cottura. Potete guarnire a piacere la vostra porzione di carote in agrodolce scegliendo tra glassa di aceto balsamico oppure una manciata di pinoli e uvetta.

 

 

Come cucinare le carote nere

 

Le carote nere, anche chiamate carote viola, sono una varietà di carote molto utilizzata nella cucina cinese, ma che è possibile impiegare anche nelle ricette più vicine a noi, regalando ai nostri piatti tipici una singolare tonalità violacea. La vellutata di carote nere, ad esempio, vi permette di portare in tavola una crema dal colore brillante, che può oscillare tra un lilla pastello e un viola molto scuro. Alla stessa maniera, anche tante altre pietanze comuni, sia salate che dolci, possono risultare sorprendenti in virtù di questo colore inaspettato.

 

Vediamo innanzitutto la ricetta dei muffin alla carota nera. Le dosi per 16 muffin sono: 250 g di carote viola; 200 g di farina 00; 100 g di farina di mandorle; 120 g di Burro Président; 200 g di zucchero; 120 g di fragole; 1 uovo; 1 tuorlo; 1 bustina di lievito per dolci; 1 arancia; 50 ml di latte; zucchero a velo q.b.

 

Frullate le carote in un mixer e montate in una terrina le uova con lo zucchero; unite le carote al latte e amalgamate il composto a quello delle uova, quindi aggiungete le farine setacciate, il lievito per dolci e il succo di arancia. Infine, incorporate il burro fuso e mescolate il tutto con le fragole già pulite e tagliate a pezzetti. Una volta ottenuto un impasto omogeneo, dividetelo nei pirottini da muffin e lasciatelo riposare per mezz'ora, dopodiché infornate a 180° per 25 minuti e, una volta intiepiditi, decorate la superficie dei muffin con lo zucchero a velo.

 

Un'ultima sfiziosa ricetta che potete rivisitare con le carote viola, è il risotto alla carota. Fate rosolare i dadini di pancetta in un tegame con un filo d'olio, aggiungete le carote tagliate a cubetti e date una mescolata per insaporire. Unite il riso, fatelo tostare e poi portatelo a cottura aggiungendo di tanto in tanto un mestolo di brodo caldo. Mentre il riso cuoce, stufate i piselli in una padella a parte con uno scalogno tritato, dopodiché aggiungetelo agli altri ingredienti. Mantecate il risotto con una noce di burro e regolate di sale prima di servire.

 

*sopra i 3 anni

 

 

Altri articoli