Pasta brie e rucola

Pasta brie e rucola
  • 30 minuti
  • Primi
  • Bassa
  • 4 persone

La pasta brie e rucola è una pietanza dal profumo intenso e aromatico e dal sapore leggermente piccante.

Un primo piatto particolare e gustoso per una ricetta facile da cucinare e dall'aroma inconfondibile. 

L'unione in cucina di rucola e Brie Président soddisferà il vostro palato, regalandovi una portata arricchita dal tocco croccante e goloso dei pinoli tostati.

 

Preparazione

Per realizzare la pasta brie e rucola dovete prima di tutto prendere una grande padella.

Dopodiché, per 2 minuti circa soffriggete in due cucchiai d'olio extravergine d'oliva l'aglio e il peperoncino.

Poi unite anche la rucola ben lavata e spezzettata e fate appassire il tutto. 

 

Nel frattempo, mettete a bollire l'acqua per i rigatoni e fateli cuocere fino ad ottenere una consistenza al dente.

Una volta cotti, mettete da parte un po' dell'acqua di cottura e scolateli. 

 

Ora unite l'acqua di cottura conservata al composto di rucola e fatelo cuocere per 5 minuti, girandolo di tanto in tanto.

Trascorso il tempo indicato, unite i rigatoni ed amalgamate il tutto.  

 

A questo punto aggiungete un filo d'olio extravergine d'oliva, il Brie Président privato della crosta e i pinoli leggermente tostati in precedenza. 

 

Fate insaporire il tutto e servite nei piatti la vostra pasta brie e rucola ben calda.

 

Curiosità

La rucola, detta anche rughetta o ruchetta, è un'erba annuale conosciuta fin dall'antichità che può essere selvatica o coltivata.

Il suo odore è acre e il suo sapore piccante.

In passato veniva perfino ritenuta un'erba afrodisiaca.

 

Le foglie di rucola si mangiano più che altro crude nelle insalate miste o in quelle di pomodori e vengono impiegate per la realizzazione delle salse.

Tra queste, è noto il pesto alla rucola.

 

La rucola è anche un ingrediente adatto per le zuppe, i minestroni, le minestre di riso, i condimenti per la pasta  (ne è un esempio la pasta brie e rucola), i risotti e i soffritti con pancetta e lardo.

 

Inoltre la ritroviamo in cucina come componente per arricchire pizze e tramezzini e per esaltare la sapidità di alcuni formaggi molli o per accompagnare il carpaccio di carne e di bresaola.

 

Stampa la ricetta

Contenuti correlati